Bari, al via la pulizia straordinaria delle spiagge cittadine

11

Affidato il servizio di pulizia degli arenili per il periodo  1 giugno – 15 settembre

BARI – L’Amiu Puglia ha aggiudicato nei giorni scorsi il servizio di pulizia delle spiagge pubbliche cittadine per il periodo compreso tra il 1 giugno e il 15 settembre. Le attività, sulla scia degli anni scorsi, saranno gestite dalle cooperative Shiva ed Equal time, aggiudicatarie dell’appalto pubblico.

Da ieri, domenica 22, fino a martedì 31 maggio, intanto, sono in corso le operazioni di pulizia straordinaria finalizzate alla rimozione dei rifiuti di grandi dimensioni spiaggiati sugli arenili dell’intero litorale cittadino a causa delle mareggiate.

Il programma di pulizia ordinaria delle spiagge è diviso in due lotti. Il primo, affidato a Shiva, vedrà impegnati ogni giorno 26 operatori, dalle ore 5 alle 9, su tutta la costa, da nord a sud, mentre il secondo, affidato ad Equal Time, sarà dedicato esclusivamente alla pulizia della spiaggia di Pane e pomodoro, con l’impiego di 12 operatori che lavoreranno su più turni, dalle ore 5 alle 20 di ogni giorno, secondo questo programma di interventi:

• dalle ore 5 alle 9: svuotamento cestini, sostituzione sacchi, rastrellamento sabbia, rimozione eventuale fogliame, rastrellamento e spianatura sabba, spazzamento e rimozione rifiuti viabilità pedonale esterna;

• dalle ore 9 alle 13: pulizia giornaliera di mantenimento della spiaggia, dell’arenile, della pavimentazione, della parte in ciottoli, dei pontili e della parte a massi nonché del parcheggio, svuotamento cestini e sostituzione sacchi;

• dalle ore 13 alle 17: pulizia giornaliera di mantenimento della spiaggia, dell’arenile, della pavimentazione, della parte in ciottoli, dei pontili e della parte a massi nonché del parcheggio, svuotamento cestini e sostituzione sacchi;

• dalle ore 16 alle 20: pulizia giornaliera di mantenimento della spiaggia, dell’arenile, della pavimentazione, della parte in ciottoli, dei pontili e della parte a massi nonché del parcheggio, svuotamento cestini e sostituzione sacchi, rastrellamento della sabbia.

Al termine di ogni passaggio di pulizia Amiu Puglia si occuperà del ritiro dei sacchi contenenti i rifiuti.

“Negli ultimi giorni sembra che l’estate sia arrivata all’improvviso – commenta Pietro Petruzzelli, che questa mattina ha effettuato un sopralluogo per verificare l’andamento delle operazioni – e contestualmente sono partite le attività di pulizia straordinaria necessarie affinché i cittadini possano godersi queste prime vere giornate di mare sulle spiagge pubbliche della città. Fino a fine mese gli operatori saranno impegnati nella rimozione dei rifiuti più grandi portati dalla mareggiate sul litorale, mentre dal 1° giugno partirà l’attività ordinaria di pulizia sul modello messo a punto la scorsa estate. Anche per questa nuova stagione balneare ho chiesto ad Amiu di prevedere un secondo passaggio di pulizia pomeridiano sul waterfront di San Girolamo e sulle due spiagge libere di San Cataldo, quella accanto al ristorante Provolina e quella adiacente al lido San Francesco, particolarmente frequentate.

Come sempre, l’invito che sento di rivolgere a tutti, baresi e turisti, è quello di avere cura degli spazi pubblici e di no lasciare rifiuti sulle spiagge, in modo tale da mantenere puliti la città e il nostro mare, che rappresenta una delle nostre risorse più grandi, anche considerata l’ottima qualità delle acque rilevata da Arpa Puglia sull’intero litorale, da nord a sud”.

“Negli ultimi anni Bari si è trasformata da città sul mare a città di mare, le nuove spiagge di San Girolamo, la spiaggetta di San Cataldo, Pane e Pomodoro, i tanti punti di balneazione sulla costa sud attraggono ormai tantissimi baresi e turisti rendendo la nostra amata città sempre più attrattiva – commenta il presidente dell’AMIU, Sabino Persichella -. Proprio per questo ogni giorno gli “ospiti” devono trovare luoghi sempre puliti per poter godere a pieno di tanta bellezza. Per questo abbiamo messo appunto anche per l’estate che sta arrivando, un servizio di pulizia quotidiana che vedrà impegnati dal 1 giugno ben 38 operatori delle cooperative aggiudicatarie della procedura, che dalle 5 del mattino alle 20 di sera garantiranno la pulizia dai rifiuti. Rifiuti che quotidianamente vengono lasciati sulla costa da persone che non amano la propria città e di certo non rispettano gli altri.

La speranza è sempre quella che un giorno questi servizi aggiuntivi non ci siano più, il giorno in cui tutti avranno capito che buttare la cicca, la carta del gelato per terra o lasciare il contenitore della crema solare o il pacchetto vuoto sulla spiaggia è da veri irresponsabili”.