Bari, pubblicato l’elenco delle realtà sportive beneficiarie del contributo per l’attività ordinaria agonistica svolta durante il 2021

4

logo Bari

BARI – L’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli rende noto che è disponibile sul sito istituzionale, a questo link, l’elenco delle società e associazioni sportive a carattere dilettantistico, riconosciute dal CONI e affiliate alle federazioni sportive (FSN) o alle discipline sportive associate (DSA) aventi sede e operanti nel Comune di Bari, cui è stato riconosciuto un contributo per lo svolgimento di attività sportive ordinarie agonistiche nel corso del 2021.

Ad esito dell’istruttoria delle 62 istanze pervenute nei termini previsti dall’avviso, sono 54 le realtà cui è stato riconosciuto un contributo dell’assessorato allo Sport, mentre per 8 richieste non è stato possibile procedere in quanto non è stata presentata un’adeguata documentazione o non è stata effettuata alcuna attività agonistica (partecipazione a campionati e tornei ufficiali organizzati dalle rispettive federazioni sportive nazionali o discipline sportive associate).

Anche quest’anno abbiamo destinato risorse comunali, circa 165mila euro, alle associazioni e società sportive della nostra città, soprattutto le più piccole, che hanno difficoltà ad intercettare fondi privati e sponsorizzazioni – commenta l’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli –. I beneficiari del contributo, 54 realtà impegnate nella promozione dello sport sul territorio comunale, potranno così coprire una parte delle spese organizzative sostenute nel corso di quest’anno, che le ha viste ancora penalizzate dall’emergenza sanitaria. Ricordo che, proprio per andare incontro alle esigenze della platea di soggetti destinatari dell’avviso, quest’anno abbiamo scelto di ammettere a rimborso anche le spese sostenute dalle società sportive per l’utilizzo di impianti pubblici e privati, consapevoli delle difficoltà legate al rispetto delle prescrizioni sanitarie e, soprattutto, del valore dell’attività che svolgono anche in chiave di promozione sociale e di inclusione. Avremmo voluto poter fare di più, ma in ogni caso la nostra attenzione nei confronti delle realtà sportive della città e delle loro esigenze resta alta“.

Si ricorda che, secondo il vigente regolamento comunale, il contributo da assegnare non può essere superiore all’80% delle spese presentate ed è stato calcolato sulla base di un sistema proporzionale fra spese totali e disponibilità finanziaria.

Per la liquidazione del contributo assegnato, i soggetti beneficiari dovranno rendicontare le spese indicate nella domanda con i relativi giustificativi di spesa (ricevute, fatture, ecc) e produrre la documentazione prescritta.

Nel caso di discordanza in negativo fra le spese preventivate e quelle regolarmente rendicontate si procederà alla rimodulazione in difetto del contributo determinato.