Bari, pubblicati i primi 5 accordi quadro per manutenzione strade e marciapiedi

logo Bari

Galasso: “Interveniamo su tutta la città, 25 milioni in tre anni e possibilità di lavoro per imprese del territorio”

BARI – L’assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Galasso rende noto che sono stati pubblicati oggi i primi 5 accordi quadro, inseriti nella variazione del piano triennale delle Opere pubbliche approvata qualche giorno fa in Consiglio comunale, relativi ai lavori di manutenzione straordinaria delle strade e dei marciapiedi cittadini.

Gli accordi quadro, procedure che permettono all’amministrazione di intervenire sulla base delle esigenze secondo procedure sempre aperte, sono suddivisi per Municipio e saranno complessivamente 10, due per ogni Municipio, con una copertura economica certa di 10 milioni di euro di lavori da contrattualizzare ed impegnare entro fine 2018. Nei prossimi giorni saranno pubblicati gli altri cinque, in modo aggiudicare tutti gli accordi quadro entro il 31 dicembre del 2018.

Gli accordi quadro, infatti, avranno validità triennale e coprono interventi fino all’importo massimo di 25 milioni di euro da attivare nel corso delle diverse annualità,:10 milioni nel 2018, 10 milioni nel 2019 e i restanti 5 nel 2020.

Queste somme saranno destinate alla manutenzione di strade e marciapiedi in tutta la città, dagli asfalti al rifacimento dei marciapiedi sconnessi, alla realizzazione di nuovi camminamenti pedonali e rotatorie a raso su incroci particolarmente pericolosi.

Entro la fine dell’anno contiamo di aggiudicare tutti i 10 accordi quadro che stanno andando in pubblicazione in modo da cantierizzare i lavori già nei primi mesi del nuovo anno – spiega l’assessore Galasso -. Parallelamente gli uffici hanno già predisposto i relativi incarichi di progettazione per gli interventi sui cinque Municipi, in modo da essere pronti al momento dell’aggiudicazione delle imprese esecutrici. Con questi accordi avremo la possibilità di lavorare contemporaneamente su più zone della città, penso alle strada dove Enel Open Fiber ha riasfaltato solo metà carreggiata, che saranno tutte completate, così come completeremo i marciapiedi di via Melo e avvieremo altri interventi simili, con allargamento dei marciapiedi in corrispondenza degli incroci per creare, dove previsto, zone 30. In alcune aree della città invece, creeremo nuovi camminamenti, come nel caso di via Glomerelli e via Bruno Buozzi e realizzeremo rotatorie a raso dove l’incrocio presenta particolari problematiche, uno dei primi interventi sarà realizzato in via Pierpaolo Pasolini a Santo Spirito nella zona antistante la scuola.

Con la procedura di accordo, sarà possibile già nel 2019 contrattualizzare lavori per altri 10 milioni di euro intervenendo su quasi tutto il territorio cittadino. È bene ricordare – conclude Galasso – che questi lavori sono molto importanti per la città ma sono anche energia e risorse per le imprese del territorio che su una programmazione triennale come questa hanno anche la possibilità di assumere nuovo personale, oltre che generare indotto positivo, irrobustendo anche il livello occupazionale del nostro territorio”.

Tra le strade più significative che saranno oggetto di interventi in questa prima fase di lavori:

Municipio 1

via Crispi marciapiedi, asfalto;

corso Mazzini;

via Martiti d’Otranto;

corso Italia , marciapiedi, nuove piantumazioni;

via Petrelli;

via Quintavalle marciapiedi, asfalto;

strada detta della Marina – marciapiedi fino a Torre a mare;

Municipio 2

via Re David marciapiedi, asfalto;

corso Benedetto Croce;

via Fanelli marciapiedi, asfalto;

via Giulio Petroni marciapiedi, asfalto;

Municipio 3

strada del Tesoro

via De Ribeira – marciapiedi, asfalto, sistemazione viabilità;

Municipio 4

Piazza Umberto – marciapiedi e asfalto con sistemazione viabilità

Riqualificazione piazza antistante la chiesa Matrice

Municipio 5

Sistemazione rotatoria via Pasolini a Santo Spirito

Incrocio tra via Del Turco e via Torre di Pergola.

In tutti i Municipi ci sono tante altre strade dove si procederà con la fresatura e l’asfalto.