Bari: proseguono i lavori per il nuovo impianto di illuminazione in via Concilio Vaticano II, viale Kennedy e viale De Laurentis

31

lavori per nuovo impianto di illuminazione a poggiofranco

I dettagli

BARI – L’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso rende noto che sono in corso i lavori per il montaggio dei corpi illuminanti su via Concilio Vaticano II, viale Kennedy e viale De Laurentis, a Poggiofranco. Si tratta di una tipologia di interventi che non rientra nelle attività sospese con DPCM dello scorso 22 marzo; pertanto, considerato il pregresso approvvigionamento di tutti i materiali occorrenti ed espletati i dovuti adeguamenti organizzativi del cantiere imposti dalle recenti normative finalizzate a contenere la diffusione del Covid 19, il cantiere prosegue nonostante qualche rallentamento.

Saranno installati complessivamente 52 nuovi corpi illuminanti a Led, la cui posizione è stata studiata per ottimizzare la distribuzione del fascio luminoso, evitando zone d’ombra e favorendo omogeneità di illuminazione. I pali sono alti 8 metri e saranno posati su una sezione ottagonale che conferisce una resistenza adeguata a supportare due bracci contrapposti, lunghi 6 metri, all’estremità dei quali sono montati i nuovi corpi illuminanti che non interferiranno più con le chiome delle alberature esistenti.

In tempi diversi avremmo dato risalto a questo intervento che nasce dall’ascolto dei cittadini di Poggiofranco e dalla necessità di dare risposte alle pressanti e legittime richieste di maggiore illuminazione – commenta Giuseppe Galasso –. Ma in piena pandemia, com’è giusto che sia, le attenzioni di tutti noi si concentrano sulle attività utili a contrastare la diffusione del virus. Ad ogni modo questo è un progetto molto importante, redatto internamente dai tecnici comunali che lo hanno elaborato in modo da salvaguardare anche tutte le alberature, senza doverle sottoporre a potature localizzate per consentire il passaggio della luce. Si tratta di lavori complessi, realizzati per gran parte nei mesi scorsi, che tra l’altro prevedono l’esecuzione di circa 4 chilometri di una nuova linea di distribuzione elettrica, nuovi plinti di fondazione per i pali e un nuovo quadro di comando che consentirà anche il telecontrollo dell’illuminazione. Prevediamo di poter accendere il nuovo impianto, fatti salvi imprevisti che in questo periodo non bisogna trascurare, entro la metà del mese di aprile, cui seguiranno poi lo smontaggio e la rimozione dei vecchi pali d’illuminazione“.

I lavori, il cui costo complessivo ammonta a 600mila euro, sono eseguiti dall’impresa SEA srl di Ruvo di Puglia, aggiudicataria dell’appalto con circa il 34% di ribasso.