Bari, presentato il sistema informativo territoriale del progetto Avmt

110

La presentazione in mattinata

conferenza stampa sitBARI – È stato presentato questa mattina, nella sala Massari a Palazzo di Città, il Sistema Informativo Territoriale – SIT, la piattaforma informatica del progetto area vasta Metropoli Terra di Bari che consente di consultare liberamente gli strumenti di pianificazione territoriale del Comune di Bari e offre l’accesso a una serie di strati informativi georeferenziati su cartografia e permette di creare visualizzazioni incrociate tra gli stessi.

Stiamo dando corpo al programma di mandato del sindaco – ha dichiarato l’assessore all’Innovazione tecnologica Angelo Tomasicchio – e dopo aver attivato il cluster dedicato ai servizi demografici, che da novembre ad oggi conta 1500 utenti registrati e oltre 4000 pratiche effettuate online, oggi vi presentiamo la sezione realizzata per offrire accesso agli strumenti tecnici di pianificazione urbanistica e territoriale, che armonizza tutti gli elementi conoscitivi del nostro territorio e apre e tematizza gli open data per una più facile consultazione. Si tratta di uno strumento pensato per i tecnici, in primo luogo ingegneri, architetti e geometri, ma utile anche ai cittadini comuni, che aumenta il grado di trasparenza della pubblica amministrazione e che sarà via via implementato nel corso del tempo. L’utilizzo dei SIT prevede la possibilità che gli utenti inviino un feedback sall’amminstrazione comunale, elemento che si rivelerà utile per apportare evenutali modifiche o integrazioni in corso d’opera“.

Insieme alle aziende impegnate nella realizzazione del SIT: Exprivia, Links, Telecom e il partner HSH– ha proseguito il direttore della ripartizione Innovazione Tecnologica Antonio Cantatore – abbiamo lavorato per offrire un utilizzo il più possibile semplice di questo strumento. Da oggi sia i tecnici esterni all’amministrazione sia i tecnici comunali potranno svolgere online una serie di operazioni che prima richiedevano una visita ai nostri uffici comunali. Adesso siamo impegnati nello sviluppo dei servizi online legati alle pratiche dello Sportello edilizio (SUE); poi passeremo allo Sportello delle attività produttive (SUAP). Parallelamente stiamo lavorando su una serie di progetti legati alle smart cities, che ci consentiranno di dotare la città di sensori utili a monitorare ad esempio i flussi di traffico o la circolazione dei bus urbani, con l’obiettivo di rendere la città sempre più efficiente e trasparente. Anche tutti questi dati saranno, quando possibile, aperti a tutti e resi consultabili attraverso il SIT“.

Il SIT è uno strumento importante, che ci consente di trasferire all’esterno un grande partimonio di informazioni legate agli strumenti urbanistici – ha commentato il direttore della ripartizione Urbanistica Pompeo Colacicco – per una maggiore chiarezza sulla normativa effettivamente applicabile al territorio del Comune di Bari. Un punto di partenza fondamentale che nel tempo ci consentirà di informatizzare anche il workflow della pratiche edilizie. In questo modo avviciniamo sempre più l’ufficio tecnico comunale all’utenza, e nel contempo rendiamo meno gravoso l’impegno del nostro personale, con un evidente risparmio di tempo e di risorse“.

Teniamo fede ad un impegno preso con la città – ha concluso il sindaco Antonio Decaro – per rendere il rapporto dei cittadini con la pubblica amministrazione sempre più semplice ed efficiente. Dopo i servizi ai cittadini, abbiamo dato una risposta ai professionisti che in questo modo velocizzeranno i loro lavoro e, a cascata, renderanno un servizio più efficiente ai loro committenti. Un altro passo importante sarà rendere telematici i pagamenti dei tributi per attenuare i disagi che puntualmente vivono i cittadini a ridosso delle principali scadenze. Con la sigla del Patto della città metropolitana che firmeremo con il Governo, potremo investire nuove risorse per estendere i servizi previsti nell’Agenda digitale del Comune di Bari anche agli altri Comuni della città metropolitana di Bari e all’intera popolazione residente“.

Il SIT di Area Vasta Metropoli Terra di Bari (SIT-AVMTB), oltre a permettere la libera consultazione dell’insieme normalizzato di tutti gli strumenti di pianificazione territoriale, comunali (PUTT/PRG) e sovracomunali, offre l’accesso a tematismi personalizzati prodotti dai singoli Comuni dell’Area Vasta. Il Comune di Bari ha, ad esempio, reso disponibile il tematismo “ Toponimi ” costituito dai layer “Civici” e “Strade”, rinvenienti dal Civilario Unico Comunale, ed il tematismo “OPEN DATA” in cui sono visualizzabili, su mappa, tutti i datasets geo-referenziati già pubblicati in questi anni dalle strutture comunali sul portale OPEN DATA.

Per accedere al SIT basta disporre di un browser connesso ad Internet all’indirizzo http://sit.egov.ba.it/ .

L’interfaccia grafica è improntata ad una comune struttura di base per consentire l’accesso integrato a cartografie e banche dati alfanumeriche.

L’utente ha due modalità di accesso al sistema:

*

modalità ANONIMA (senza registrazione IDP) per l’utilizzo degli strumenti urbanistici sovracomunali e comunali
*

modalità AUTENTICATA, tramite IDP regionale, previa selezione del Comune di interesse, per la consultazione dell’intera cartografia dei mappali catastali del Comune selezionato insieme agli strumenti di pianificazione territoriale e dei servizi attivati.

Nella parte centrale della pagina è presente la visualizzazione della mappa sulla quale l’utente, utilizzando le funzioni presenti nella Barra degli Strumenti, verticale ed orizzontale, può effettuare la navigazione o l’interrogazione: ad esempio, lo zoom, la selezione radiale e gli strumenti di misura (linee ed aree).

I contenuti (layers informativi) rappresentati dal SIT, sono accessibili e gestibili tramite la finestra “Legenda”, che si trova nella parte destra, e rappresentano la stratificazione delle informazioni territoriali ( shape file ) attualmente disponibili. Il tematismo “Dati Catastali”, rappresenta i layer a copertura dell’intero territorio comunale (incluse le possibili Sezioni catastali, ove presenti) relativi a “Fabbricati”, “Particelle Terreni”, “Strade” e “Acque”. Questi livelli rappresentano la costruzione originaria, fornita dall’Agenzia del Territorio (AdT) direttamente ai C omuni tramite appositi servizi di portale, dei fogli di mappa catastali. L ’UTENTE può, accedendo al SIT, visualizzare i Dati Catastali combinandone con un click, selezione e de-selezione, la rappresentazione con qualsiasi altro elemento presente in legenda, quali ad esempio PRG, Varianti del PUTT, Piano di Lottizzazioni, Toponimi, Open Data.

Il SIT integra globalmente le mappe di Google , questo per consentire una più attuale e aggiornata rappresentazione dei luoghi, tramite le immagini fornite dal provider. La visualizzazione è in ogni caso opzionale e può essere disattivata dall’utente.

I servizi di interoperabilità WMS – Web Map Service, realizzati dal SIT di Area Vasta, consentono la consultazione indirizzata ( runtime ) delle basi dati territoriali erogate direttamente dal portale SIT regionale (http://www.sit.puglia.it/). Allo stato attuale, oltre alla connessione con i servizi del SIT regionale, è attivo un servizio WMS con l’Autorità di Bacino della Regione Puglia. Ciò significa che qualsiasi variazione dei contenuti informativi, prodotti dal SIT regionale, è immediatamente visibil e e consultabil e nel SIT di Area Vasta.

Nel Menù – Servizi per il cittadino – sono disponibili differenti funzioni di ricerca e consultazione. Le funzioni attualmente disponibili sono:

*

Cerca Particella per foglio e numero
*

Cerca Toponimo (indirizzo e civico)
*

Consulta dati di Destinazione Urbanistica (DU)

Il SIT dispone di funzionalità di Stampa avanzate, di grande utilità per l’utente che ha a disposizione una periferica di stampa di grande formato (plotter). Anche questa funzione viene attivata tramite una apposita finestra di dialogo che guida l’utente nella fase di generazione della stampa.

Dal link – Aiuto – è possibile scaricare il manuale utente che illustra con diverse videate le modalità di interazione e le funzionalità del Sistema, così da supportare anche gli utenti meno esperti (non tecnici) all’utilizzo del sistema. Mentre, alla stregua di tutti gli altri servizi online di Area Vasta, è disponibile una funzione di gradimento per rilevare il grado di soddisfazione dell’utente basato sulla possibilità di selezionare 3 emoticon (“faccine” o interfacce emozionali) per esprimere un giudizio positivo (emoticon verde), sufficiente (emoticon gialla) o negativo (emoticon rossa).