Bari, Pirp Japigia: riunione per la realizzazione del Parco di via Troisi

343

Si sono incontrati l’assessore Galasso e i soggetti attuatori

planimetria parco via troisi pirp japigiaBARI – Si è tenuto ieri, presso la ripartizione IVOP, un incontro con i rappresentati dei soggetti attuatori del PIRP Japigia al fine di verificare lo stato di attuazione del parco in via Troisi, previsto tra le opere pubbliche di esecuzione a cura dei privati. Alla riunione hanno partecipato l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, il direttore di ripartizione Domenico Tondo e i tecnici comunali.

Il progetto, consegnato agli uffici comunali nelle scorse settimane, è ora all’esame dei tecnici per valutarne la rispondenza a tutte le aspettative rappresentate dai residenti. In particolare, è stato richiesto di integrare il progetto con attrezzature ludiche accessibili ai bambini con disabilità e di prevedere un impianto di illuminazione a chiamata del campo polifunzionale, sulla scorta di quanto già fatto per il campo da basket di parco due Giugno e la pista di pattinaggio della pineta San Francesco, in modo da consentirne la fruizione anche in orari serali e notturni.

Diversamente dall’ipotesi originaria, sarà eseguita anche una recinzione lungo il perimetro, con tre cancelli d’ingresso da via Tenente Cesare Suglia, via Arturo Toscanini e via Michele Troisi, in modo da preservarlo da possibili atti vandalici. Per lo stesso motivo saranno inserite anche delle telecamere di video sorveglianza ad alta risoluzione, a infrarossi e con possibilità di registrazione e conservazione delle immagini per almeno sette giorni, secondo gli standard scelti dall’amministrazione per l’intero territorio cittadino, che saranno direttamente connesse con il comando di Polizia Municipale.

Per andare incontro alle esigenze degli anziani sono state previste panchine con spalliera – diversamente dalle sedute artistiche ipotizzate nel progetto – oltre a tavolini e sedute sotto alcuni gazebo, in analogia con quanto già realizzato e apprezzato in altri giardini pubblici della città (come quelli di piazza Garibaldi e via Benedetto Croce).

Durante l’incontro, inoltre, è emersa l’urgente necessità di verificare la legittimità di alcuni accessi pedonali ai condomini di via Suglia, numeri 16-18-20-22, che ricadrebbero nel perimetro del parco.

Grande attenzione verrà anche riservata alla sistemazione della parte del giardino in prossimità di via Michele Troisi, a ridosso dell’attuale deposito della segnaletica della Polizia Municipale che a breve verrà utilizzato come emporio sociale, con conseguente necessità di assicurare fruibilità e accessi anche a queste strutture.

Il progetto prevede inoltre la sistemazione di un’ampia area di parcheggio su via Arturo Toscanini, in prossimità dei civici 2 e 4, sulla quale sono previsti alberi e siepi, e la sistemazione dei marciapiedi, fermo restando il mantenimento della possibilità di parcheggiare le auto in appositi stalli predisposti sotto le alberature.

Stiamo dando seguito a quanto promesso ai residenti di Japigia e agli esiti dell’incontro tenutosi nei mesi scorsi con l’assessore Tedesco nella parrocchia di San Marco – commenta Galasso -. Per questa ragione abbiamo incontrato il soggetto attuatore dell’opera per procedere alla definizione e approvazione del parco urbano di via Troisi che per noi rappresenta una delle principali opere pubbliche del PIRP di Japigia. Realizzeremo così un grande polmone verde, parliamo di quasi due ettari, che muterà in meglio le caratteristiche della zona e contribuirà alla riqualificazione edilizia e urbanistica del quartiere, nonché al miglioramento delle condizioni ambientali e allo sviluppo delle dotazioni di servizi pubblici dell’intera area. Prevediamo di poter avviare concretamente i lavori entro la prossima stagione estiva”.