Bari, Pirp japigia: nuova strada per accesso edificio ERP con area attrezzata pronta a fine settembre

pirp japigia

Galasso: “Creiamo da subito aree per socializzare per favorire integrazione residenti con quartiere”

BARI – In questi giorni l’assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Galasso e la presidente del I Municipio Micaela Paparella hanno fatto un sopralluogo sulla strada di nuova realizzazione che permette l’accesso alla nuova palazzina di alloggio realizzati in via Caldarola nell’ambito dei lavori del PIRP di Japigia.

La strada, che si imbocca da via Davanzo e che percorre un tratto in parallelo con via Caldarola è stata realizzata su un area di 6400 metri quadri, a forma di L, che oltre alla carreggiata ospita una serie di camminamenti pedonali, diverse aree verdi, con la piantumazione di circa 30 nuovi alberi e spazi per la sosta per circa 46 posti auto a servizio dei futuri residenti degli alloggi popolari e dei residenti delle aree limitrofe. Sono state realizzate due nuove aree giochi attrezzate per bambini, con altalene, scivoli e giochi a molla. Tutti i nuovi marciapiedi pedonali saranno illuminati con un nuovo impianto di illuminazione complementare a quello esistente che illumina via Caldarola.

Avendo a disposizione un’area di grandi dimensioni si è cercato di sfruttare al massimo ogni spazio – spiega l’assessore Galasso -. Non si è pensato solo all’accesso carrabile dei residenti con la carreggiata ma si sono da subito create delle piccole aree di aggregazione che permettano l’integrazione dei nuovi residenti con il quartiere. Questo in linea con la strategia che l’amministrazione comunale sta portando avanti sullo spazio pubblico come vettore di socializzazione e di comunità. Nell’ambito del Programma di riqualificazione delle periferie che interessa questo quartiere saranno realizzate altre cinque aree simili a questa, lungo via Caldarola e su via Loiacono. Piccole aree di comunità che serviranno ad una quartiere molto grande come Japigia a vivere maggiormente la dimensione di prossimità con il vicinato e lo spazio pubblico“.

L’impresa conta di terminare i lavori entro la fine di settembre in modo da permettere all’assessorato al patrimonio di consegnare le nuove case agli assegnatari entro il prossimo autunno”.