Bari, PIRP Japigia: in fase avanzata i lavori per il parco tra le vie Suglia, Troisi e Toscanini

pirp japigia - parco via suglia troisi toscanini

Decaro: “Oggi in cantiere i primi 100 alberi. Lavoriamo per dieci parchi in tutta la città”

BARI – Questa mattina il sindaco Antonio Decaro e l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso si sono recati sul cantiere del nuovo parco urbano in corso di realizzazione nell’ambito del P.I.R.P. di Japigia – tra via Suglia, via Toscanini e via Troisi – per verificare lo stato di avanzamento del cantiere iniziato a gennaio scorso.

I lavori procedono speditamente, con decine di operai al lavoro. Oggi è una giornata importante perché sono arrivati i primi 100 alberi, di cui 10 giovani lecci, che saranno piantati già nella giornata di oggi, mentre nei prossimi giorni arriveranno gli altri 125 esemplari, tutti ad alto fusto, che arricchiranno nel complesso il nuovo parco di Japigia.

Un’area attrezzata a verde con grandi numeri: 18mila metri quadrati di estensione, circa 1800 piantumazioni (alberi ad alto fusto più arbusti ed essenze), due aree ludiche per i più piccoli, un campo da calcio a 5 dotato di una piccola tribuna per 200 persone, 1400 metri quadrati di superficie a prato con tanti viali e spazi per la sosta e la socializzazione. Già visibile una pensilina con copertura in legno su pilastri sottili che offrirà ombra e riparo nelle ore più calde della giornata. Si stanno anche completando i numerosi camminamenti interni.

I lavori sono in fase avanzata – ha commentato Antonio Decaro – e termineranno la fine dell’anno A quel punto ci sarà la necessità di procedere ai collaudi, ma gli interventi previsti saranno tutti stati ultimati. Oggi cominciamo a piantare gli alberi, i primi 100 cui si aggiungeranno gli altri esemplari ad alto fusto che daranno forma a uno dei dieci parchi che stiamo realizzando per migliorare la qualità dell’ambiente urbano e rendere più bella la città. Alcuni dei parchi, come questo, sono già in esecuzione, altri in via di progettazione, altri pronti per andare in gara. Il prossimo spazio verde cui ci dedicheremo sarà ancora nel quartiere Japigia, nei pressi della parrocchia di San Luca con la riapertura dei lavori per la realizzazione della pineta di San Luca, mentre per Natale contiamo di aprire il primo stralcio del parco del Castello con il giardino Isabella D’Aragona nel centro cittadino”.

Quello che sta prendendo forma giorno dopo giorno – ha proseguito Giuseppe Galasso – più che un parco sarà un vero bosco urbano, dato l’elevato numero di alberi rispetto alla superficie complessiva. Un’opera verde che collega tre strade tra loro – Troisi, Toscanini e Suglia – e che disporrà di tre ingressi differenti su ciascuna: su via Troisi un ampio spazio pedonale al servizio di quello che era il deposito della PM, dove oggi si svolge il mercato delle pulci, che a breve diventerà un mercato sociale; su via Toscanini una grande area di parcheggio alberata e su via Suglia un’area di parcheggio già esistente che contiamo di valorizzare con la piantumazione di nuovi alberi. Il parco sarà sorvegliato e illuminato da 60 corpi illuminanti che garantiranno più luce rispetto agli standard attuali, mentre il numero di sedute complessivo sarà di oltre trecento, cui si aggiungono le duecento sulle tribune del campo di calcio a cinque”.

Al sopralluogo odierno ha partecipato anche la presidente del Municipio I Micaela Paparella.