Bari, “Oltre l’immagine”: l’11 giugno il nuovo incontro

9

Riparte il progetto culturale del Teatro delle Bambole, un  percorso di conoscenza, dialogo e scambio culturale tra differenti etnie.L’incontro dedicato al tema “Bari e l’accoglienza”  si terrà  presso il Pluriuso del quartiere Catino

BARI – Dopo la pausa obbligata, ha ripreso il suo cammino il percorso culturale e artistico denominato “OLTRE L’IMMAGINE – Nel mondo dell’altro: è anche il mio” sotto la Direzione artistica di Andrea Cramarossa. Il progetto si inserisce nella programmazione di eventi della Rete Civica Urbana di Santo Spirito, Catino, San Pio e Torricella del Comune di Bari.
Il prossimo incontro di Venerdì 11 Giugno (alle ore 19.30 a Bari presso il Pluriuso di Via Narcisi, 9 – quartiere Catino), è dedicato al tema “Bari e l’accoglienza” con la partecipazione di alcune importanti realtà del territorio. L’incontro si sviluppa attraverso le testimonianze di Antonella Stellacci (Auxilium Società Cooperativa Sociale), Carla Mallardi e Irene Coropulis (Squola senza confini Penny Wirton – Bari), Anna D’Attolico e Oriana Virga (Centro Diurno Area 51 C.A.P.S. – Bari), Gabriella Nencha (Responsabile territoriale Emergency Bari) e Maurizio Moscara (Le Querce di Mamre – Bari).
L’incontro è moderato da Andrea Cramarossa e le letture sono a cura di Federico Gobbi.
L’incontro è gratuito. I posti disponibili sono limitati: la prenotazione è obbligatoria.
Per informazioni e prenotazioni: Cell. 347 3003359 – info@teatrodellebambole.it
Il Progetto “OLTRE L’IMMAGINE – Nel mondo dell’altro: è anche il mio” ha come valori intrinseci la libertà e lo sviluppo sostenibile e solidale della persona e delle comunità, per un auspicabile granire di società emancipatesi dal pregiudizio e in stretta e costante relazione coi virtuosi processi di conoscenza della memoria extra temporale, per ritrovare la radice unica di una genealogia multiforme.

Per il rispetto delle disposizioni sanitarie per il contenimento del COVID19, l’incontro si svolge all’aperto dove è garantito il distanziamento.
OLTRE L’IMMAGINE
Letteratura | Cinema | Fotografia | Teatro | Performance
Direzione artistica: Andrea Cramarossa
Coordinamento: Federico Gobbi
Teatro delle Bambole

PLURIUSO
Via Narcisi, 9
BARI, quartiere Catino

Teatro delle Bambole nasce a Bari nel 2003 con la provocazione (in) formale di dare spazio alle voci dell’Arte attraverso lo studio e lo sviluppo di un “Nuovo Metodo di Approccio all’Arte Drammatica” coniugando lo studio del suono alla ricerca teatrale. Oltre al lavoro sul suono di Gisela Rhomert, il Metodo si ispira al “Teatro delle Orge e dei Misteri (Orgien-Mysterien-Theater)” dell’artista austriaco Hermann Nitsch, massimo esponente del Wiener Aktionismus.

Il fondatore e ideatore è l’attore e regista Andrea Cramarossa che, dopo sette anni di intensi studi personali nell’ambito soprattutto della ricerca vocale, del suono e della voce applicata al canto e al parlato (sul rapporto tra suono e corpo, voce e persona, musica e personaggio), teorizza in via sperimentale un approccio all’arte drammatica mediante l’uso e la conoscenza del suono. Il Nuovo Metodo di Approccio all’Arte Drammatica è in continua evoluzione ed è aperto a contaminazioni e agli incontri che la vita di per sé regala.

La produzione artistica è raccolta nell’archivio “Andrea Cramarossa – Teatro delle Bambole” custodito da Fondazione Morra – Istituto di Scienze delle Comunicazioni Visive, consultabile presso “Casa Morra – Archivio d’Arte Contemporanea” di Napoli.

www.teatrodellebambole.it