Bari Music Week: dal 28 al 30 dicembre nell’Arena della Vittoria il festival dimusica contemporanea che ospiterà attività sportive, a sfondo sociale e un percorso gastronomico

106

presentazione bari music week

I dettagli

BARI – È stato presentato questa mattina, a Palazzo di Città, l’evento finale di Bari Music Week, il festival di musica contemporanea inaugurato ad ottobre, che dal 28 al 30 dicembre si terrà nell’Arena della Vittoria.

Ad illustrare i dettagli della manifestazione nata dall’idea della società The Flame srl e dell’associazione The Supporters, gli organizzatori Ivan Bonatesta e Leonardo Cardinale e Viviana Guarini dell’associazione Retake alla presenza dell’assessora alle Culture Ines Pierucci.

Il festival, giunto quest’anno alla seconda edizione, si propone di accrescere l’impatto culturale sul contesto urbano tramite un’ampia programmazione che riunisce operatori del settore musicale, istituzioni, artisti, sportivi, studiosi del mondo accademico, creativi, giornalisti e ricercatori. Il programma, infatti, prevede, accanto agli appuntamenti musicali, attività sportive, a sfondo sociale, ludiche e un percorso gastronomico.

Il programma di Bari Music Week prevede eventi diurni a ingresso libero e serali a pagamento. Gli eventi serali si svolgeranno al chiuso in una tensostruttura.

Il 29 e il 30 dicembre, dalle ore 10 alle 17, con il patrocinio del CONI e della Lega Nazionale Dilettanti, si alterneranno attività sportive, sociali e ludiche organizzate in collaborazione delle associazioni del territorio, indirizzate a un pubblico eterogeneo e rivolte ai bambini e alle persone con disabilità. Gli eventi musicali serali, invece, si terranno nel corso delle tre serate con artisti internazionali e locali di riferimento per la musica contemporanea, in particolare per quella elettronica, afro, urban e indie.

Sono molto contenta di inaugurare la seconda edizione di questo evento – ha esordito Ines Pierucci – una manifestazione culturale particolarmente importante per la nostra città non solo per i tanti turisti che giungono a Bari sempre più numerosi ma anche per i cittadini baresi che si avvicinano a una nuova modalità organizzativa legata la mondo della musica e che in realtà attraversa tanti altri settori. Non è semplice organizzare un evento del genere che mette insieme tanti pezzi diversi del nostro tessuto sociale. Sono anche felice di poter leggere nel programma i nomi di tanti ospiti stranieri e dj baresi che ormai vivono fuori città e che, tornando per le feste, offriranno il loro contributo artistico. La scelta dell’Arena della Vittoria è una scelta ambiziosa che personalmente apprezzo tantissimo perché esprime coraggio e visione da parte degli organizzatori, che ringrazio anche per aver scelto di coinvolgere realtà associative che si occupano del mondo della disabilità e sportive“.

Ringraziamo l’amministrazione comunale per il supporto nell’organizzazione dell’evento – ha continuato Ivan Bonatesta -. Effettivamente la nostra scelta è stata coraggiosa ma noi siamo dei sognatori. Infatti la prima volta che siamo entrati nell’Arena della Vittoria abbiamo sognato di realizzare lì il nostro festival. Noi nasciamo come una realtà che intende diffondere cultura musicale a Bari e solitamente intendiamo farlo in luoghi non convenzionali per la musica, come è accaduto lo scorso anno con il Castello Svevo. Perciò abbiamo pensato che, per la prima volta, lo stadio potesse essere vissuto in maniera diversa dal solito. È stato complesso ma siamo riusciti a mettere in piedi una rete fatta di tante realtà diverse tra loro, anche perché tra i nostri obiettivi c’è sicuramente quello di dare spazio e voce a soggetti impegnati quotidianamente in vari settori. A tal proposito abbiamo deciso di coinvolgere non solo le associazioni sportive con sede nell’Arena, che mostreranno le loro attività, ma anche quelle che si occupano della sfera sociale per realizzare un evento che soddisfi tanti target“.

Diverse associazioni presenti sul territorio particolarmente attive, sebbene si occupino di ambiti differenti – ha concluso Viviana Guarini – hanno voluto lavorare in un contesto altro rispetto al loro, per promuovere momenti di sensibilizzazione rivolti alla cittadinanza su temi ambientali e sociali. Ad esempio, domenica 29 dicembre, in occasione della ciclopasseggiata con partenza da piazza del Ferrarese, ci fermeremo durante il percorso per raccogliere rifiuti trovati per strada. All’Arena della Vittoria daremo vita alle Olimpiadi della Civiltà, così le abbiamo chiamate, nel corso delle quali daremo dimostrazioni pratiche di come si possa essere inclusivi, rispettosi del contesto urbano e attenti all’ambiente. Ci saranno anche attività rivolte ai bambini. Le giornate conclusive di Bari Music Week sono la prova di come, lavorando insieme istituzioni, associazioni e terzo settore, si possa dar vita a uno spazio di contaminazione di saperi e competenze aperto ai cittadini, capace di testimoniare un messaggio forte“.

PROGRAMMA

Sabato 28 dicembre, dalle ore 19 alle 3, animeranno la tensostruttura le sonorità afro dal titolo Afro Vibe: il percorso musicale includerà la partecipazione dei percussionisti djembe Circular Music West Africa, l’artista pugliese Nicola Conte insieme a CloudDanko, grande collezionista di vinili rari. Sul palco anche Gabriele Poso Organik Trio che presenterà con un live il nuovo album “Batik”, mix di afrobeat, smooth soul e groove disco. Andrea Fiorito e dj Kosmiko introdurranno l’ospite internazionale d’eccezione: il dj afroamericano poliedrico Seth Troxler. Con lui si esibirà, infine, il dj barese di base a Berlino Mike Tansella Jr.

Domenica 29 dicembre, alle ore 9.30, via alla ciclopasseggiata a cura dell’associazione Bari Motivation Bike con partenza da Piazza Ferrarese e arrivo all’Arena della Vittoria.

Dalle ore 10 alle 17, si terranno Le Olimpiadi della Civilità organizzate dalle associazioni Bari Motivation Bike, Bari Zerobarriere, Retake, Zzanzare, Tou.Play, con il supporto dell’associazione di football americano Sport a Bassa Tensione e le realtà aventi sede presso lo stadio Arena della Vittoria.

Club Scherma Bari, Kyhoan Simmi, TekwonDo, Thai Chi Chuan, Tigri Rugby Bari realizzeranno invece delle dimostrazioni delle loro discipline con l’obiettivo di avvicinare i giovanissimi alla conoscenza delle varie discipline sportive.

La restante parte dello stadio sarà dedicata ad attività ludiche presentate dalle associazioni con l’obiettivo di trasmettere il rispetto degli spazi e delle differenze, ad adulti e bambini. Bari Zerobarriere e le Zzanzare proporranno giochi per avvicinare i più piccoli al mondo della disabilità, Retake insegnerà a differenziare correttamente i rifiuti tramite delle attività di gruppo, Tou.Play riproporrà giochi tradizionali come quello del verruzzo.

Inoltre, durante questa giornata dedicata alle famiglie si esibiranno artisti di strada, maghi, mimi, cartomanti e contorsionisti e si terranno corsi di cucina per bambini e attività organizzate dal Teatro di Pulcinella.

Lo stesso giorno, dalle ore 19 alle 2, si svolgerà l’evento serale Uban Wave introdotto da un contest di giovani rapper organizzato da Bari Wave Magazine. Sul palco artisti come il collettivo barese Bari Hip Hop Metro, Mista P, Shogun e Big Fab.

Ospite di punta Guè Pequeno con lo storico dj Ty1 e Night Skinny. La trap sarà invece rappresentata da Sgamo e Peppe Amore.

Lunedì 30 dicembre, dalle ore 10 alle 17, saranno riproposte le attività delle associazioni sportive. La restante parte dello stadio sarà affidata alle scuole calcio coordinate da Levante Azzurro: si esibiranno Esperia Monopoli, Free Time Azzurro, Invictus Modugno, Mila Accademy Di Cagno Abbrescia e San Paolo Bari (gli istruttori seguiranno e coinvolgeranno giovanissimi calciatori che si sfideranno in piccoli campi).

Saranno presenti anche ospiti legati al mondo del calcio e dello sport. L’intrattenimento sarà garantito dal format musicale Supparty e le maschere dei più importanti campioni animeranno tutta la mattinata per celebrare lo sport.

Dalle ore 18 alle 24, seguirà Indie Wave, la serata dedicata alle band e ai cantautori del genere indie, introdotta da un contest di band locali: in programma i Cacao Mental, il cantatore Scarda, i Managment in versione showcase e il pugliese Molla. La chiusura sarà affidata a dj Tuppi.

In occasione del festival l’Arena della Vittoria darà spazio anche alla Festa della Birra, una fiera dello street food, esposizioni di artigianato locale e un luna park con tante attrazioni soprattutto per i bambini.

Bari Music Week 2019 è realizzato con la collaborazione di Demodè, Music Adventure, Soul Club, Ubique Concerti, Gluck, Prosit, Apart records, Views, Radio RKO e gode del patrocinio di Regione Puglia, Comune di Bari, Puglia Promozione, Puglia Sounds, Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” (Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia e Comunicazione e Dipartimento di Economia, Management e Diritto dell’Impresa), Accademia di Belle Arti di Bari.

Info e Contatti

Infoline + 39 329 308 1762

Facebook @barimusicweek

Instagram @barimusicweek

Biglietti disponibili su www.diyticket.it