Bari, mercatino delle pulci negli spazi esterni del mercato di via Vaccarella

Da domani il bando per l’assegnazione degli spazi

logo BariBARI – L’assessora allo Sviluppo economico Carla Palone rende noto che sarà pubblicato domani l’avviso per l’assegnazione delle concessioni di occupazione di suolo pubblico per 202 posteggi presso l’area esterna del mercato settimanale di via Vaccarella a Carbonara, per lo svolgimento del “Mercatino delle pulci” nell’anno 2016.

La manifestazione si terrà la prima e la terza domenica del mese, dalle ore 7.00 alle ore 14.00.

L’avviso è rivolto esclusivamente a privati cittadini, hobbisti che non esercitano attività commerciale in modo professionale e abituale ma che offrono al pubblico, in maniera occasionale, oggetti usati o collezionati, di proprietà dell’espositore o frutto della creatività e dell’ingegno personale e fatti a mano, o oggetti propri o donati da terzi in seguito ad operazioni di sgombero o pulizia di locali, abitazioni, cantine.

Nell’ambito del “Mercatino delle pulci” non si potranno esporre o vendere animali vivi, generi alimentari, oggetti di particolare valore storico, materiali esplodenti e combustibili, oggetti da punta o da taglio, materiale pornografico e, in ogni caso, oggetti ingombranti.

La Polizia Municipale, ferme restando le sanzioni previste, provvederà a diffidare e allontanare coloro che espongono oggetti la cui qualità o quantità faccia presumere l’esistenza di un commercio vero e proprio o che effettuino la vendita di cd e ogni altro tipo di merce contraffatta, nonché a vietare l’esposizione di quei beni che siano ritenuti non idonei e non conformi alle disposizioni,o di dubbia provenienza.

Gli operatori saranno tenuti ad esporre in modo chiaro e ben leggibile il prezzo di vendita di ciascun prodotto mediante apposito cartellino; in ogni caso il corrispettivo di ciascun articolo non potrà essere superiore all’importo di 200 euro.

Gli interessati all’assegnazione del posteggio potranno presentare domanda entro il 18 marzo 2016 alla ripartizione Sviluppo Economico del Comune di Bari a mano, tramite raccomandata o via pec.

Nel rispetto dell’ordine cronologico di arrivo, le domande verranno esaminate sotto il profilo dell’ammissibilità formale. In caso di istanze pervenute nello stesso giorno, verrà data priorità a coloro ai quali già nell’anno 2015 sia stata rilasciata analoga concessione per l’occupazione di suolo pubblico. In caso di ulteriore parità, verrà data priorità all’anzianità anagrafica.