Bari, l’assessore Petruzzelli alla consegna del riconoscimento dell’amministrazione comunale al campione italiano di Sup Davide Alpino

6

assessore petruzzelli alla consegna del riconoscimento dell’amministrazione comunale al campione italiano di sup davide alpino

BARI – Questa mattina, nell’atrio di Palazzo di Città, l’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli e il presidente del Coni Puglia Angelo Giliberto hanno consegnato una targa del Comune di Bari a Davide Alpino, campione italiano 2020 di Sup (Stand Up Paddle) Racing della Federazione Italiana Sci Nautico Wakeboard e Surfing. L’amministrazione comunale ha così voluto conferire un riconoscimento al giovanissimo atleta barese che, a 21 anni e con soli tre anni di pratica in questa disciplina sportiva – dopo un’esperienza con la canoa canadese -, è riuscito a raggiungere il massimo obiettivo.

Questo è un piccolissimo gesto dell’amministrazione comunale per rendere merito a Davide Alpino, che davvero in pochissimo tempo è diventato un campione – ha esordito Pietro Petruzzelli –. Devo ammettere che un po’ lo invidiamo perché pratica uno sport molto bello, a stretto contatto con il mare e la natura tutti i giorni dell’anno. Allo stesso tempo vogliamo ringraziarlo perché porta il nome della nostra città in giro per l’Italia e all’estero, centrando grandi risultati in uno sport nautico in netta crescita. Infatti, nonostante siano in tanti gli appassionati che si approcciano al Sup a livello amatoriale, è importante sottolineare che è inquadrato in una federazione di sport nautici e praticato da tanti atleti forti e competitivi. Noi, nel nostro piccolo, siamo felici di aver contribuito a far conoscere il Sup inserendolo nel progetto dell’assessorato allo Sport “Rotta verso Bari”, finalizzato a promuovere la pratica degli sport nautici tra i più piccoli“.

Vi ringrazio molto per questo riconoscimento – ha dichiarato Davide Alpino –. In realtà sono molto fortunato a poter praticare questo sport: credo che il Sup abbia molto da offrire a tutti perché permette di salire sulla tavola ogni giorno, anche con il mare agitato, e di godere del mare 365 giorni l’anno, il che è una grandissima fortuna. Questo sport coinvolge davvero tutti, adulti e bambini indifferentemente, e si può cominciare in ogni momento della vita, come è capitato a me. Quindi mi auguro che in tanti possano avvicinarsi al Sup che si può praticare anche se si è in zona arancione o rossa, e di questi tempi non è poco“.

All’incontro hanno presenziato anche Anna Occhiogrosso, madrina del Sup pugliese e presidente della Asd BigEye di Bari nei cui ranghi milita Davide Alpino, e il delegato per la Puglia della Federazione Sci Nautico Wakeboard e Surfing Carlo Morelli.