Bari, l’assessora Bottalico all’inaugurazione della comunità di accoglienza per detenuti

43

L’inaugurazione è avvenuta la scorsa mattina

logo BariBARI – Questa mattina l’assessora al Welfare Francesca Bottalico è intervenuta a Loseto all’inaugurazione di “Casa Freedom”, la comunità di accoglienza rivolta ai detenuti in permesso premio e lontani da casa all’interno della quale gli ospiti, sostenuti dai volontari, potranno vivere la misura alternativa alla pena incontrando i loro familiari. Si tratta di una struttura con otto posti letto realizzata nella casa canonica della chiesa San Giorgio martire con il sostegno della Caritas Bari-Bitonto e il patrocinio del Comune di Bari – assessorato al Welfare.

Accanto alla comunità è stato anche attivato il Centro per il sostegno alla genitorialità “Don Tonino Bello”, i cui spazi saranno utilizzati per offrire consulenza psicologica, pedagogica e legale alle famiglie in stato di disagio, ai nuclei con genitori detenuti, alle famiglie immigrate e, in particolare, ai minori.

Casa Freedom rappresenta, simbolicamente e fisicamente, un luogo di ascolto, accoglienza e tutela dei minori e di sostegno ai legami e all’affettività – commenta Francesca Bottalico -. Un servizio innovativo che offre l’occasione di creare casa anche tra le istituzioni, le comunità parrocchiali, i territori e i cittadini con l’obiettivo di mettere al centro la persona, la famiglia e i legami e con la consapevolezza della responsabilità che ciascuno di noi che lavora nel mondo del welfare ha nei confronti di vive ai margini o cerca un possibile riscatto”.