Bari, la giunta approva il progetto per l’efficientamento energetico dell’illuminazione di viale Tatarella

municipio bari

Galasso: “Procediamo con la conversione a led dei corpi illumianti in città”

BARI – Su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, la giunta ha approvato ieri il progetto preliminare per l’efficientamento energetico della pubblica illuminazione di viale Tatarella. I lavori ammontano a 250mila euro rivenienti da un finanziamento statale concesso ai Comuni come contributo per la realizzazione di progetti relativi ad investimenti nel campo dell’efficientamento energetico e dello sviluppo territoriale sostenibile. Si tratta, infatti, di incentivi derivanti da un decreto legge del 30 aprile 2019 che prevede dei parametri estremamente stringenti.

La particolarità di questo finanziamento sta nel fatto che non riguarda lavori già progettati, programmati e inseriti nel piano triennale delle opere pubbliche ma nuovi interventi in termini di efficientamento energetico – commenta Giuseppe Galasso -. Abbiamo individuato viale Tatarella in quanto tratto di strada caratterizzato quotidianamente da grandi flussi di traffico, essendo una delle principali arterie di ingresso in città, e siamo riusciti a predisporre in tempi brevi tutta la progettazione poiché si tratta di un intervento analogo a quello realizzato recentemente su strada detta della Marina, benché più complesso poiché caratterizzato da corpi illuminanti più potenti, allocati su pali più alti di quelli di Torre a Mare e distanti fra loro quasi 40 metri. Trattandosi di un’opera non inserita nel piano triennale, dovrà quindi essere sottoposta all’attenzione del nuovo Consiglio comunale per essere approvato come variazione all’attuale piano, per poi andare subito in gara nella sua versione di progetto esecutivo, già in corso di redazione da parte degli uffici tecnici, rispettando la scadenza fissata per l’avvio dei lavori (entro il 31 ottobre). Questo intervento consentirà di rinnovare completamente l’illuminazione di viale Tatarella con corpi illuminanti a led che garantiranno un effetto più intenso e diffuso, con un risparmio netto in termini economici, con un 50% in meno rispetto all’impianto attuale, e ambientali e un’uniformità di luce bianca tra viale Tatarella e il ponte Adriatico. I lavori di sostituzione dei corpi illuminanti interesseranno sicuramente il tratto che va dalla rotatoria del ponte Adriatico fino all’innesto della strada statale 16, con circa 120 nuovi corpi illuminanti, e potrebbero estendersi ulteriormente anche verso il tondo di Carbonara e lo stadio San Nicola, in quanto il numero esatto delle nuove luci led dipenderà dal ribasso d’asta poiché verranno appaltati nella forma di accordo quadro che permetterà di utilizzare tutto il finanziamento disponibile. Utilizzammo la stessa procedura nel quartiere Libertà dove, grazie a uno straordinario ribasso, riuscimmo ad aumentare la sostituzione interessando anche il quartiere Murat e parte dell’Umbertino e Madonnella. Con questo intervento Bari procede con la rapida conversione a led di tutti i circa 27.000 corpi illuminanti presenti sul territorio, in continuità con l’attività portata avanti nello scorso mandato“.