Bari, la giunta approva il progetto esecutivo per la manutenzione straordinaria di strade e marciapiedi nel quartiere Libertà

6

terminati-lavori-a-bari-vecchia

BARI – Su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, la giunta ha approvato oggi il progetto esecutivo per lavori di manutenzione straordinaria di strade e marciapiedi del Municipio I, per un costo complessivo di 1 milione e 125mila euro.

In questo modo saranno interessate diverse strade nel quartiere Libertà, e le relative aree per il transito dei pedoni, in particolare nei pressi della ex manifattura Tabacchi e nelle vicinanze di piazza Redentore, riqualificata recentemente.

Questi interventi, che rientrano nell’accordo quadro in essere del Municipio I, riguardano via Libertà (nel tratto compreso tra le vie Crisanzio e Nicolai), via Crisanzio (nel tratto compreso tra le vie Martiri d’Otranto e Ravanas), via Tenente Casale Y Figoroa, via Bavaro (nel tratto compreso tra le vie Ravanas e Tenente Casale Y Figoroa), corso Italia (nel tratto compreso tra le vie Martiri d’Otranto e Ravanas) e via Ravanas (nel tratto compreso tra corso Italia e via Nicolai).

Nel corso dei lavori, inoltre, saranno allargati i marciapiedi, con la creazione di bulbout in corrispondenza degli incroci, e utilizzati i nuovi mattoni 40×40 cm.

Potrebbe sembrare un cantiere a macchia di leopardo ma in realtà non è così – ha commentato Giuseppe Galasso – perché, da piazza Redentore e corso Italia, ci stiamo man mano spostando verso il quartiere murattiano interessando tutte le strade della zona con il rifacimento dell’asfalto e la realizzazione di nuovi marciapiedi composti dai nuovi mattoni quadrati grigi. Il nostro obiettivo è quello di riqualificare tutto il quartiere: abbiamo infatti candidato, vinto e appaltato diversi lavori che riguardano il Libertà, come ad esempio gli undici isolati di via Dante, via Ettore Fieramosca, l’intero largo De Nicola e corso Mazzini, tutti oggetto di finanziamenti specifici e di progettazioni esecutive prossime ad andare in gara. Libertà sta cambiando pelle ed è al centro di una serie di operazioni che trasformeranno completamente il quartiere, se pensiamo alla nuova piazza Redentore o a Porta Futuro e all’immensa opera di riqualificazione della ex Manifattura Tabacchi. In quest’ottica abbiamo stabilito di avanzare con il rifacimento di strade e marciapiedi e con l’adozione di nuovi mattoni, sperimentati anni fa con ottimi risultati e che stiamo installando ormai in tutta la città.

Quasi certamente i cantieri partiranno il prossimo mese di febbraio per essere completati entro l’avvio della stagione estiva”.