Bari, in pubblicazione il bando per la concessione dei locali della piastra sul waterfront di Fesca-San Girolamo

7

sopralluogo waterfront fesca san girolamo

BARI – È stato pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Bari, disponibile a questo link, il bando per il rilascio di quattro concessioni demaniali marittime con finalità turistico-ricreativa relative ai locali della struttura presente sul waterfront di Fesca-San Girolamo.

Si tratta complessivamente di quattro concessioni attinenti ad altrettanti locali:

· all’estremità del lato sinistro del fabbricato, delle dimensioni di mq 419 di superficie coperta (piano terra e primo piano) e di mq 73 di superficie scoperta

· all’estremità del lato destro del fabbricato, delle dimensioni di mq 243 di superficie coperta (piano terra e primo piano) e di mq 108 di superficie scoperta

· al piano terra del fabbricato, delle dimensioni di mq 364 di superficie coperta

· al piano terra del fabbricato, delle dimensioni di mq 402 di superficie coperta.

Ciascuna concessione potrà avere una durata minima di sei anni ed una massima di dodici e sarà rilasciata per l’avvio di attività di bar e/o ristorazione. Pertanto, il concessionario dovrà allestire ciascun locale, a proprie spese, al fine di renderlo idoneo all’esercizio dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande nel rispetto della vigente normativa di settore.

Siamo pronti con una nuova sfida da affrontare insieme agli operatori economici della città e al quartiere San Girolamo – commenta l’assessora allo Sviluppo economico Carla Palone -. Già quest’estate vedremo la prime attività dei chioschi, che a breve saranno installati sul lungomare, e speriamo di aggiudicare in maniera definitiva i locali sulla piastra cosicché finalmente possano cominciare a vivere. Si tratta di procedure piuttosto complesse necessarie ad individuare realtà economiche solide motivate ad effettuare insieme a noi un investimento serio sui locali e sul quartiere. Presto proseguiremo con l’affidamento del locale per le attività sportive“.

Il canone annuo posto a base di gara è pari ad € 2.698,75 per ciascun locale, in base alla normativa vigente (legge n. 126/2020, legge n. 494/1993, circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 3/2021). Il canone complessivo, che comprende l’intera durata della singola concessione, sarà suddiviso in rate annuali.

Il criterio di aggiudicazione del bando è quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa, individuata quindi sulla base del miglior rapporto qualità-prezzo. In caso di offerte valutate con lo stesso punteggio complessivo (dato dalla somma del punteggio attribuito all’offerta tecnica e quello dell’offerta economica) sarà data preferenza all’offerta che avrà riportato il maggiore punteggio relativo all’offerta tecnica.

I soggetti interessati potranno concorrere per uno o più locali, fino ad un massimo di tutti i lotti: in ogni caso, ad esito delle procedure di aggiudicazione, non potranno essere titolari di più di due concessioni demaniali marittime nel Comune di Bari.

Il plico per l’ammissione alla procedura dovrà essere inviato attraverso la piattaforma telematica raggiungibile dal sito istituzionale del Comune di Bari (sezione Bandi di gara e contratti – Accesso operatori economici) entro le ore 9.30 del prossimo 4 maggio. Per quanti ne avessero bisogno dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 18, è attivo un servizio di help desk raggiungibile via web, attraverso il form di richiesta assistenza presente nella sezione Assistenza tecnica del portale appalti (percorso: Bandi di gara e contratti – documenti – assistenza tecnica), o via telefono chiamando il numero verde 800 268 330.