Bari, giunta approva delibere per miglioramento della viabilità e valorizzazione delle aree PIP di Santa Caterina

logo Bari

I dettagli

BARI – La giunta comunale ha approvato oggi la delibera riguardante la variante al progetto delle opere di urbanizzazione primaria a servizio del Comparto C del piano particolareggiato della zona per insediamenti produttivi di Santa Caterina, a sud della strada statale 96, che consiste nella realizzazione di un nuovo tracciato di immissione della viabilità nel tratto tra la strada statale 16 (direzione nord) e la rotatoria di nuova realizzazione di Strada Santa Caterina e nella modifica della geometria della predetta rotatoria.

L’intervento di variante proposto prevede anche la modifica di alcuni sensi di marcia della viabilità dell’area, effettuata sulla base di uno studio con “micro simulazione” del traffico della zona.

Su quest’ultima soluzione progettuale la ripartizione IVOP ha espresso parere favorevole sulla viabilità prescrivendo di allargare il marciapiedi da realizzare sul lato destro (in direzione Bari) in uscita dalla rotatoria, di aumentare la segnaletica stradale verticale, di minimizzare le interferenze con la viabilità comunale. Le spese di manutenzione della viabilità eseguita, comprese le bretelle dell’ANAS, fino al collaudo e alla presa in consegna delle opere di competenza comunale e dell’ANAS restano a carico del soggetto attuatore.

Inoltre la giunta comunale ha approvato contestualmente una seconda delibera, da sottoporre all’approvazione del Consiglio comunale, che riguarda il piano degli insediamenti produttivi di Santa Caterina con la concessione in proprietà delle aree, già concesse in diritto di superficie, secondo l’adeguamento dei criteri tariffari da corrispondere all’amministrazione.

Si tratta di due provvedimenti che hanno l’obiettivo da un lato di valorizzare e migliorare la fruibilità degli insediamenti produttivi e artigianali di Santa Caterina, dall’altro di garantire agli attuali artigiani e imprenditori, concessionari delle aree, di acquisirne la proprietà in modo da poter avviare opere di valorizzazione e nuovi investimenti – commenta Antonio Decaro -. Con la prima delibera, quindi, sarà realizzata una nuova viabilità di accesso dalla statale 16, richiesta dall’amministrazione comunale nell’ambito delle urbanizzazioni primarie. Gli uffici, infatti, esaminando il piano della viabilità interna presentato dai soggetti attuatori, hanno ritenuto di voler chiedere una miglioria sulla progettualità di accesso e uscita dall’insediamento di Santa Caterina, ridefinendo il progetto della bretella di innesto che dalla statale 16 porta all’area artigianale e la conseguente rotatoria, che migliorerà di gran lunga la viabilità di tutta la zona, con un corretto smistamento del traffico. Abbiamo anche verificato, insieme ad ANAS, che la nuova viabilità sarà realizzata secondo tutti gli standard di sicurezza, considerato il numero di veicoli merci che la attraverseranno. Tutti i lavori saranno a carico dell’impresa esecutrice e titolare del piano urbanistico della zona. Per quanto riguarda, invece, i criteri per la cessione in proprietà delle aree già assegnate, crediamo possa essere uno strumento per permettere agli artigiani di valorizzare e rilanciare gli insediamenti produttivi con i relativi investimenti“.