A Bari domani l’#Osservatorio Freschissimi

11

Allo Spazio Murat si parlerà di sostenibilità, filiera agroalimentare e prodotti di consumo

BARI – Sostenibilità, senza se e senza ma: in tempi complessi come quelli che viviamo bisogna fare tutti fronte comune per uscire dalla crisi, senza steccati ideologici. Torna, alla sua sesta edizione – approdando a Bari dopo le precedenti di Bologna e Napoli – l’#Osservatorio Freschissimi, con un appuntamento in programma lunedì 19 settembre allo Spazio Murat, in piazza del Ferrarese. Dove a partire dalle 9.30, a dibattere di questi e altri argomenti che interessano la filiera agroalimentare – titolo dell’incontro, appunto “Freschissimi: il driver della sostenibilità” – saranno alcune tra le aziende italiane di settore.

L’iniziativa si avvale del patrocinio dell’Università agli studi di Bari “Aldo Moro”. Oltre all’intervento del padrone di casa, Nicola Colabella(Osservatorio Freschissimi e Fm Growth Consulting), sono attesi tra gli altri i contributi di Eleonora Graffione(Coralis) e Umberto Massafra (Retail Doctor) per il settore retail, di Filomena Mastrodonato(Delizie dell’orto) per l’Ortofrutta, di Alessandra Ravaioli per l’Associazione nazionale “Le Donne dell’Ortofrutta”, di Donato Fanelli per il comparto “Marchiato Fresco”, di Giuseppe Di Bari di “Todi Food” per il settore carne e di Giovanni D’Ambruosode “La Deliziosa” per i latticini, di Valentina Tepedino per Eurofishmarket (pesce) e da di Domenicantonio Galatà, presidente dell’Associazione Italiana Nutrizionisti in Cucina, che spiegherà gli aspetti più strettamente salutari di questa materia.

L’appuntamento sarà occasione per fare un focus sul ruolo e sulle attività dell’Osservatorio, decisive in un momento in cui il mondo fa i conti con eventi che stanno cambiando la Storia: la pandemia, gli eventi climatici estremi, la guerra in Ucraina, i rincari delle materie prime e l’emergenza energetica, e in mezzo la transizione “green” richiesta dall’Unione Europea. “Il nostro obiettivo è quello di accendere i riflettori sui prodotti di consumo per consentire a tutti i soggetti della filiera, dai produttori ai consumatori, di orientarsi efficacemente nelle scelte di acquisto, garantendo indipendenza di giudizio e flessibilità indispensabili per valutare in maniera puntuale le dinamiche che animano il nostro settore”, spiega Nicola Colabella. “I tempi che viviamo ci chiedono infatti questo, insieme a una gestione intelligente e matura del concetto di sostenibilità”.

Osservatorio Freschissimi è infatti un laboratorio di competenze che ha come mission l’analisi dei banchi e delle referenze dei freschissimi nella Grande Distribuzione Organizzata, e si differenzia da altri strumenti analoghi per il continuo aggiornamento di dati attendibili, reso possibile da un monitoraggio sistematico sul campo delle strutture presenti nei punti vendita del Nord e Sud Italia. OF è in grado infatti non solo di monitorare le dinamiche in oggetto, ma anche di intercettare i trend in atto e stabilire parametri di raffronto oggettivi. La sua attività rappresenta dunque non solo un valido supporto per i player della Grande Distribuzione Organizzata, ma anche uno strumento utile per i consumatori, che possono così usufruire della diffusione di informazioni utili su ciò che finisce nei loro piatti tramite report su testate giornalistiche e canali social (per il programma completo https://express.adobe.com/page/3X3hrA9FXx46e/).