Bari, domani l’apertura di Kinè

15

terminati-lavori-a-bari-vecchia

La cinegiocoteca finanziata dal progetto “Urbis” del Comune di Bari che sostiene imprese sociali di prossimità nelle aree fragili della città

BARI – Nell’ambito del programma Urbis, la misura del PON Città Metropolitane 2014/20 che promuove e sostiene, attraverso l’erogazione di incentivi a fondo perduto compresi tra 15.000 e 40.000 €, la creazione di nuove imprese sociali di prossimità presso le aree più fragili della città, è nato Kinè, un nuovo contenitore e diffusore culturale dedicato al cinema e alle famiglie. Uno spazio polifunzionale che sorge a pochi passi dall’ex Cinema Ambasciatori, progettato e co-finanziato dall’associazione Sinapsi Produzioni Partecipate e dal Comune di Bari.

Alla base del progetto l’idea di sviluppare un concetto nuovo e trasversale di spazio, dedicato alle persone e alle famiglie con bambini, che mette al centro la potenza della Settima Arte. Oggi, infatti, l’aggregazione sembra qualcosa di irrealizzabile: ma il Cinema insegna a sognare con i piedi ben piantati per terra. Ed è anche per essere pronti a ritrovare presto il senso di comunità, messo a dura prova dalla pandemia, che Sinapsi Produzioni Partecipate ha investito, nell’ambito del bando Urbis, in questo nuovo percorso che sarà presentato alla stampa domani, sabato 28 novembre, alle ore 11.30, in via de Ruggiero 54\56, osservando tutte le misure di sicurezza e di distanziamento sociale previste dall’emergenza covid, con la programmazione di una demo-attività in presenza, utile a raccontare il futuro in progress di Kiné, la cinegiocoteca.