Bari, defibrillatori: l’assessora Romano promuove una ricognizione nelle scuole cittadine

17

“L’obiettivo è avere un defibrillatore in ogni scuola comunale. Se necessario coinvolgeremo associazioni e soggetti privati”

logo BariBARI – L’assessora alle Politiche educative e giovanili Paola Romano rende noto di aver avviato una ricognizione presso le scuole materne, primarie, secondarie di 1° grado e presso tutti gli istituti comprensivi cittadini per verificare la dotazione di defibrillatori nei singoli istituti scolatici.

Un’iniziativa promossa in collaborazione con il mondo del volontariato, tesa a garantire la sicurezza degli alunni, del corpo docente e di tutti i lavoratori impegnati nelle scuole baresi.

Vogliamo elaborare una sorta di censimento delle scuole che dispongono di questa dotazione – commenta Paola Romano – per poi individuare i percorsi più efficaci da attivare per arrivare ad una completa copertura degli istituti, anche attraverso un’interlocuzione con altre istituzioni e con il mondo del volontariato, da sempre sensibile a questi temi. Il defibrillatore è un presidio sanitario fondamentale per salvare vite umane, come dimostrano tutti i giorni i fatti di cronaca, ed è bene che tutte le scuole comunali ne siano dotate. A due settimane di distanza dall’invio della richiesta ai dirigenti scolastici, abbiamo ricevuto 45 risposte, 20 delle quali positive. Attendiamo di ricevere le risposte mancanti per individuare con precisione le scuole cardioprotette della città, così da pubblicare una mappa dei defibrillatori presenti, a vantaggio di tutti i cittadini. Colgo l’occasione per ringraziare le associazioni e i comitati dei genitori che negli ultimi mesi hanno voluto donare defibrillatori alle scuole della città, a tutela della salute e della vita stessa dei nostri bambini e ragazzi, e mi auguro che altre realtà vogliano seguire il loro esempio”.