Bari: da lunedì riparte la sostituzione dei cassonetti dell’indifferenziato nei quartieri Picone, San Pasquale e al Quartierino

10

cassonetti

BARI – Da lunedì 20 luglio ripartirà il programma di sostituzione dei cassonetti dell’indifferenziato. Dopo aver coperto i quartieri Murat, Libertà, Madonnella e Torre a Mare nel 2019, Amiu Puglia procederà ora nei quartieri Picone, San Pasquale e al Quartierino.

A Picone (nel quadrilatero compreso tra via Amendola, viale Unità d’Italia, via Capruzzi e viale Einaudi) verranno sostituiti 175 cassonetti da 2400 lt e 16 da 1100 lt; a San Pasquale (nel quadrilatero tra viale Ennio, viale Unità d’Italia, via Capruzzi e viale Papa Giovanni XXIII) verranno sostituiti 165 cassonetti da 2400 lt e 12 da 1100; al Quartierino, infine, saranno sostituiti 25 cassonetti da 2400 lt, per un totale di circa 400 cassonetti nuovi.

Finalmente, dopo la pausa forzata dovuta al lockdown, possiamo proseguire nel programma di sostituzione dei cassonetti nelle zone della città non servite dal porta a porta, rispondendo in tal modo alle numerose segnalazioni dei residenti e dei comitati di quartiere – spiega il presidente di Amiu Puglia, Sabino Persichella -. Purtroppo, il blocco imposto dall’emergenza da Covid-19 ha rallentato i tempi di consegna dei cassonetti già ordinati e la sostituzione, prevista per il mese di aprile, è slittata ad oggi. Amiu Puglia serve tutta la città e tutti i cittadini, ed è per questo che procederemo nei quartieri San Pasquale, Quartierino e Picone per arrivare poi ai quartieri più periferici. D’intesa con l’amministrazione comunale il nostro obiettivo è quello di consentire a tutti i cittadini di conferire agevolmente i rifiuti in modo corretto e differenziato nonché di migliorare il decoro urbano disegnando e definendo gli stalli dedicati per evitare problemi alla circolazione stradale e pedonale e migliorare così l’aspetto delle nostre strade“.

Questo intervento, doveroso per tanti quartieri che necessitano di cassonetti nuovi e funzionanti, ovviamente non cambierà la nostra strategia politica incentrata sull’estensione del sistema di raccolta porta a porta su tutto il territorio cittadino – sottolinea l’assessore all’Ambiente Pietro Petruzzelli -. Stiamo aspettando che Amiu Puglia espleti il concorso pubblico per reperire le risorse umane necessarie ad implementare il servizio in modo da completare in primo luogo la zona del San Paolo non ancora coperta dal porta a porta per poterlo poi avviare nei quartieri Carbonara, Ceglie e Loseto“.