Bari, Commissione Consiliare Urbanistica e Politiche del Territorio al lavoro sui Piani Particolareggiati

70

L’impulso è dell’assessore Carla Tedesco

logo BariBARI – Su impulso dell’assessora all’Urbanistica ed Edilizia privata Carla Tedesco, la commissione consiliare Urbanistica e Politiche del territorio sta portando avanti un’attenta disamina di tutti i piani particolareggiati che riguardano la riqualificazione di intere porzioni del territorio cittadino e che sono stati messi a punto negli scorsi anni senza però giungere alla conclusione dell’iter approvativo.

Obiettivo dell’analisi, in vista dell’imminente ripresa dei lavori di redazione del PUG, è coordinare la redazione di questi piani esecutivi con il lavoro del gruppo di progettazione del piano generale (il PUG), in modo da rendere coerenti gli interventi previsti.

I piani particolareggiati all’esame dei componenti la commissione Urbanistica riguardano:

* Palese-Macchie, una situazione problematica in quanto il Piano Quaroni vi prevedeva un’area produttiva artigianale mentre in realtà era lì già presente un insediamento abitativo, e dunque si dovrà completare la redazione di un piano in variante per riconoscere l’esistenza della comunità di Macchie;
* Loseto, dove è necessario un piano che, anche tenendo presente le istanze del comitato dei residenti, molto attivo, riconnetta diverse parti della ex frazione creando continuità tra parte vecchia e parte nuova e valorizzando il centro storico e il contesto paesaggistico;
* i centri storici di Torre a Mare e Santo Spirito, entrambi da ricomprendere nel più ampio programma di riqualificazione delle coste e di valorizzazione del legame tra la città e il mare portato avanti dall’amministrazione comunale;
* Bari vecchia, Carrassi e San Girolamo, gli unici piani particolareggiati approvati a suo tempo dal Consiglio comunale che oggi, trascorsi o in procinto di trascorrere i 10 anni dall’entrata in vigore, che segnano la decadenza dei vincoli preordinati all’esproprio, potrebbero essere aggiornati, in tutto o in parte, qualora le soluzioni progettuali individuate allora possano essere giudicate ancora valide alla luce delle attuali sensibilità ambientali, paesaggistiche e, più in generale, urbanistiche.

Il lavoro della commissione si è concentrato in particolare sul piano di Palese-Macchie, per il quale contiamo di procedere in tempi brevi alla riadozione, per poi proseguire con gli altri. Parallelamente i tecnici della ripartizione Urbanistica ed Edilizia privata sono impegnati nella schedatura dei singoli piani particolareggiati,

La commissione Urbanistica e Politiche del territorio è composta da Salvatore Campanelli (presidente), Romeo Ranieri (vicepresidente), Pierluigi Introna, Maria Maugeri e Giovanni Lucio Smaldone.