Bari, Cinema Senza Barriere (R): al Multicinema Galleria l’incontro/laboratorio per scoprire come si racconta un film

60

Case history “Una bella giornata”

logo BariBARI – Nell’ambito dell’ottava edizione di “ Cinema senza barriere ”, il progetto promosso dall’assessorato al Welfare e ideato dall’associazione Aiace di Milano per consentire anche alle persone con disabilità sensoriali di godere del piacere del cinema in compagnia, lunedì 22 maggio , alle ore 17 , al Multicinema Galleria , si terrà un evento speciale .

Un incontro ideato per spiegare al pubblico in sala le modalità di realizzazione degli ausili per disabili sensoriali utilizzati per le proiezioni di Cinema Senza Barriere®, nel corso del quale verranno messi in luce alcuni fattori da tenere in considerazione nella realizzazione dei sottotitoli per non udenti e dell’audiodescrizione per non vedenti, e verranno affrontate alcune delle criticità che devono essere risolte dai tecnici creativi che lavorano agli ausili stessi. In sala, accanto ai relatori, Maria Dellino, interprete Lis.

Dopo una breve presentazione del progetto da parte di Eva Schwarzwald , curatrice con Romano Fattorossi del progetto fin dalle origini (2005), si entrerà nello specifico dei sottotitoli per non udenti con Piero Clemente che commenterà un filmato realizzato presso la sede di Raggio Verde a Roma, in cui un tecnico affronta il lavoro su alcuni brani del film “Una bella giornata” di Gennaro Nunziante, con Luca Medici, in arte Checco Zalone. Alla spiegazione seguirà la proiezione dei brani oggetto della lavorazione, per valutare l’effetto del prodotto finito, sebbene non ancora completo.

La seconda parte dell’evento, relativa alle audiodescrizioni per non vedenti , sarà affidata a Carla Lugli e Marco Stefani, rispettivamente creatrice delle audiodescrizioni del progetto nonché voce delle stesse, e tecnico autore dei software utilizzati per tutte le fasi di realizzazione e sincronizzatore delle clip descrittive.

Anche in questo caso il lavoro affrontato riguarda “Una bella giornata”. Carla parlerà delle sue scelte nello stile da dare alla descrizione, che ovviamente, rispetto ai sottotitoli, risente maggiormente della sensibilità di chi la crea, trattandosi quasi di una seconda sceneggiatura. Verranno affrontati i problemi tecnici legati alla scrittura: i tempi, le cose da descrivere, le modalità scelte.

Marco Stefani affronterà invece le questioni legate ai sincronismi e alla modulazione dell’audio della descrizione rispetto all’audio complessivo del film.

Man mano che questa sezione dell’evento si svolge, saranno proiettati gli spezzoni dei film di cui si stanno analizzando le caratteristiche, così da accompagnare gli spettatori attraverso il processo complessivo, fino alla creazione del DVD del film sottotitolato e audiodescritto.

Nel corso dell’evento , al quale parteciperà l’assessora al Welfare Francesca Bottalico, ci sarà spazio anche per una sorpresa.