Bari, celebra la Giornata della Memoria

45

Gli appuntamenti in programma

logo BariBARI – Si svolgeranno a partire da domani, venerdì 27 gennaio, Giornata della Memoria, una serie di appuntamenti realizzati con il patrocinio del Comune di Bari per ricordare gli orrori della Shoah e le vittime dell’Olocausto.

Alle ore 10.15 , sulla scalinata del Teatro Piccinni, il coro degli alunni delle quinte classi della scuola elementare Piccinni eseguirà i brani “Bambino nel vento”, “Blowin’ in the Wind”e “Risposta”.

A seguire, intorno alle ore 11.00 , gli alunni delle classi terze, quarte e quinte delle scuole elementari Piccinni e Corridoni animeranno un flash mob in piazza del Ferrarese per affermare l’importanza di ricordare per costruire un mondo migliore e un futuro di pace.

Alle ore 12 , nello spazio antistante il Palazzo dell’Economia, in corso Vittorio Emanuele, sarà inaugurata la mostra “I luoghi della Memoria” , un reportage fotografico realizzato sui campi di sterminio di Auschwitz, Birkenau, sui centri di accoglienza in Puglia e sulle Foibe dal fotoreporter barese Vincenzo Catalano.

Si tratta della prima delle sette mostre in programma nell’ambito del progetto “Fiat Lux – i luoghi della storia” organizzata da Freelance Photographers in partnership con Fondazione Nikolaos, con il patrocinio del Municipio I.

La mostra resterà aperta fino al 27 febbraio e sarà visitabile tutti i giorni dalle ore 10 alle 12.30 e dalle ore 17 alle 20.

Nel pomeriggio, alle ore 18.00 , presso il Museo Civico di Bari, sarà inaugurata anche la mostra di graphic novel “Primo Levi e il Sistema Periodico” che darà avvio alle celebrazioni del Comune di Bari dedicate alla Giornata della Memoria 2017.

Attraverso 21 novelle autobiografiche e di fantasia incentrate su alcuni elementi della tavola periodica, il chimico ha raccontato la sua vita prima, durante e dopo la guerra.

Partendo dall’analisi del testo, 26 artisti-studenti del biennio di Illustrazione Scientifica dell’Accademia delle Belle Arti, sotto la guida della professoressa Rosa Anna Pucciarelli, supportati da Tony Rizzo (fotoreporter italo-inglese con radici israelite) e dal professor Massimo Trotta (Ricercatore presso l’Istituto per i Processi Chimico-Fisici CNR, c/o Dipartimento di Chimica Università di Bari) hanno realizzato 63 graphic novel, proponendo ciascuno 3 tavole che reinterpretano artisticamente ogni novella sotto forma di racconto, metafora, espressione soggettiva.

La mostra sarà inaugurata alle ore 18 alla presenza dell’assessore alle Culture Silvio Maselli e di tutti i promotori dell’iniziativa. A seguire la Compagnia teatrale “Tavole Magiche” si esibirà nel recital “Questo è stato…” incentrato sulle tematiche della Shoah e più in generale sulle persecuzioni naziste con la lettura scenica di brani teatrali e poesie di vari autori con accompagnamento musicale e proiezioni di immagini. Voci recitanti: Franco Minervini, Elena Cascella, Marco Cusani, Roberto Ranieri; al violino Grazia Castagna; selezione testi e regia Franco Minervini.

La mostra sarà visitabile fino al prossimo 13 febbraio nei seguenti orari:

· lunedì, mercoledì e giovedì dalle ore 10 alle 18

· venerdì e sabato dalle ore 10 alle 19

· domenica dalle ore 10 alle 14

· martedì chiuso

La mostra è inclusa nel biglietto di ingresso al Museo civico: intero € 2.50, ridotto € 1.50.

In occasione delle celebrazioni per la Giornata della Memoria anche le s trutture cittadine del Welfare hanno organizzato una serie di eventi e attività per ricordare la tragedia dell’Olocausto .

Venerdì 27 gennaio

· dalle ore 16.15, nel Centro diurno per minori Abracadabra, partendo dalla lettura di alcuni stralci del romanzo di John Boyne “Il bambino dal pigiama a righe”, i minori saranno coinvolti in una riflessione sul significato della Shoah, sulla difficoltà del dialogo, sulla discriminazione e sull’emarginazione, riportando il tutto nella loro esperienza di vita quotidiana.

· dalle ore 17, nel Centro diurno per minori del quartiere San Nicola, sarà proiettato il film “La vita è bella”, di Roberto Benigni; a seguire i minori saranno protagonisti di un laboratorio sul tema.

· dalle ore 17, nel Centro polivalente per minori del quartiere Libertà, sarà proiettato il film “Jona che visse nella balena”, di Roberto Faenza,; a seguire si svolgerà un dibattito.

· dalle ore 17, nel Centro diurno Volto Santo, “Non solo memoria”: un giovane kurdo, attualmente sul nostro territorio racconta ai ragazzi la sua storia, la storia di chi è dovuto fuggire perché perseguitato politico.

· Centro socio educativo per minori Sant’Antonio

Per i più grandi (11-15anni)

ore 15.30-17.30

visione del film “l bambino con il pigiama a righe”, a seguire discussione.

Per i più piccoli (6-10 anni)

ore 15.30-16.30

lettura di alcune pagine tratte dal “Diario di Anna Frank” e a seguire riflessione e rappresentazione grafica.

· dalle ore 17, nel Centro polivalente per minori Orizzonti, a San Pio. “La memoria di ieri per non dimenticare oggi”: un rifugiato politico racconterà a ragazzi e adulti la propria storia personale, il legame interrotto con la sua terra e il proprio vissuto di sofferenza. A seguire sarà data lettura di brani tratti da “Se questo è un uomo” di Primo Levi e da “Il diario di Anna Frank”.

Domenica 29 gennaio

Alle ore 11.30, nella Biblioteca dei Ragazzi/e a parco 2 Giugno, alla presenza delle autrici Anna Baccelliere e Liliana Carone, sarà presentato in anteprima “Stelle di stoffa”, un libro per parlare con bambine e bambini della Shoah.