Bari, attivazione di 1,2 km di nuova rete di distribuzione del gas metano a Santo Spirito

76

Ieri il sopralluogo dell’assessore Galasso

sopralluogo dell'assessore galasso a santo spirito per attivazione nuova rete gasBARI – Ieri mattina l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso ha effettuato un sopralluogo a Santo Spirito, accompagnato dal presidente del Municipio V Giovanni Moretti, dal direttore generale di Amgas spa Vito Bisceglia e dal consigliere municipale Vincenzo Lomoro, per incontrare i residenti di corso Umberto a seguito dei lavori di metanizzazione della strada. Infatti, l’amministrazione comunale, in accordo con Amgas, ha da poco attivato 1,2 chilometri di nuova rete gas, di cui 950 esistenti e mai entrati in funzione e 250 realizzati ex novo . Si tratta di un intervento molto atteso dai residenti che non hanno potuto utilizzare la rete gas fino a questo momento.

Il tratto di corso Umberto interessato è quello compreso tra il passaggio a livello e Torricella, un tronco della distribuzione strategico per i programmi di potenziamento di Amgas, che farà da collettore con altri presenti in zona, garantendo così un miglior rendimento per gli utenti.

È stata un’azione molto complessa, invocata da circa cento famiglie da oltre vent’anni – ha spiegato Giuseppe Galasso -. Sono certo che sarà un servizio più che gradito e utilizzato dai cittadini: ad oggi, infatti, a distanza di pochi giorni dall’entrata in funzione della rete, sono già pervenute trenta richieste di attivazione ad Amgas, che prevede di arrivare a quota cento entro l’anno, data anche la presenza in zona di due grandi condomini. Grazie all’interlocuzione con Amgas, che ha collaborato da subito con noi, siamo riusciti a inserire nei programmi di estensione della rete gas l’attivazione di alcuni tronchi preesistenti, mai attivati finora, e la realizzazione di altri tratti necessari per terminare l’infrastruttura e farla entrare in funzione.

I lavori in quell’area di Santo Spirito non sono terminati perché, entro un mese, saranno avviati altri interventi finalizzati a portare il metano nelle abitazioni lungo la complanare, a partire da strada Pizzillo. Anche in questo caso si tratta di soddisfare un’esigenza che nasce diversi anni fa”.