Bari, approvato studio di fattibilità per il collegamento tra via Principessa Iolanda e via Vittorio Veneto

L’importo dei lavori è pari a 200mila euro

BARI – Su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, la giunta comunale ha approvato questa mattina lologo Bari studio di fattibilità per la realizzazione dei lavori di collegamento tra via Principessa Iolanda e via Vittorio Veneto, a Carbonara. Via Principessa Iolanda è la strada che collega via Ugo Foscolo con via Vittorio Veneto. Quest’ultima, a senso unico da via Ugo Foscolo verso via Principessa Iolanda, riveste un’importanza cruciale per la circolazione del quartiere in quanto rappresenta uno dei pochi collegamenti fra la zona ovest e la zona est di Carbonara. Inoltre, insieme a via Randaccio e a un tratto di via Ugo Foscolo, costituisce il collegamento privilegiato tra il mercato giornaliero di Carbonara e la zona gravitante intorno all’ufficio postale e alla scuola elementare.

Allo stato attuale, però, l’innesto di via Principessa Iolanda su via Vittorio Veneto risulta molto difficoltoso a causa della presenza di un fabbricato a pianta triangolare ubicato proprio in corrispondenza dell’ incrocio che, oltre ad ostacolare la visibilità, costringe i veicoli a più manovre.

Per questa ragione la delibera approvata oggi prevede l’espropriazione del fabbricato (con annesso piccolo cortile scoperto) posto all’intersezione tra le due strade e la sistemazione complessiva dell’area dell’incrocio.

L’importo dei lavori è pari a 200mila euro.

Dando seguito agli impegni presi dalla commissione Lavori pubblici del IV Municipio e condivisi dall’amministrazione – commenta l’assessore Galasso – abbiamo realizzato uno studio di fattibilità con cui contiamo di eseguire l’intervento in due stralci. Prima, infatti, dovremo espropriare e demolire l’immobile e poi procederemo a sistemare tutta l’area che interessa l’incrocio”.