Bari, al via la sperimentazione dei tornelli sugli autobus urbani

sperimentazione dei tornelli sugli autobus urbani

Ecco com’è andata

BARI – È cominciata questa mattina la sperimentazione dei tornelli elettronici per l’accesso sugli autobus urbani. Le linee interessate sono la numero 20, 7 e 71. Progressivamente si procederà con tutte le altre linee sulle quali saranno messi in circolazione tutti i nuovi autobus.

Nella parte esterna dei mezzi sono state apposte delle vetrofanie che segnalano l’accesso solo dalla porta anteriore in corrispondenza della quale sono stati montati i varchi elettronici con annessa obliteratrice. I bracci mobili, normalmente chiusi, si aprono automaticamente solo alla convalida di biglietti e abbonamenti. L’accensione di un led verde indica al passeggero la possibilità di accedere.

Il sistema è compatibile con la maggior parte dei titoli di viaggio in uso ed impone la validazione obbligatoria ad ogni accesso a bordo del bus. Per i passeggeri muniti di abbonamento over 65, biglietti elettronici (app o sms) o abbonamenti integrati (ferro/bus) sarà sufficiente mostrare il ticket all’autista, all’atto della salita, e quest’ultimo potrà azionare manualmente l’apertura del tornello direttamente dal posto guida.

Con l’entrata in vigore della bigliettazione elettronica le attuali obliteratrici saranno sostituite con validatrici a lettura ottica.

I dispositivi sono inoltre studiati per un’apertura semplificata in caso di necessità e sicurezza per i passeggeri. Qualsiasi forzatura non autorizzata o non dettata da ragioni di sicurezza farà scattare un allarme sonoro di segnalazione al conducente.

L’introduzione dei tornelli non sostituirà la normale attività di verifica a bordo degli autobus

Possono accedere dalle porte centrali solo i passeggeri in carrozzella.

Questo sarà un processo graduale – spiega il presidente dell’AMTAB Vulcano – , che non intende essere in nessun modo uno strumento sanzionatorio. A bordo delle linee interessate saranno presenti i controllori dell’azienda che aiuteranno i cittadini ad abituarsi al nuovo sistema sensibilizzando tutti all’acquisto del biglietto. Un servizio di trasporto più efficiente ha bisogno del contributo di tutti ed è questo il patto che vogliamo fare con i baresi che utilizzano i mezzi Amtab”.