Bari, al via la riqualificazione di piazza Federico II di Svevia

106

Galasso: “Entro Natale un’area perdonale totalmente riqualificata”

sopralluogo-piazza-federico-ii-di-sveviaBARI – Questo pomeriggio il sindaco Antonio Decaro, l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso e la presidente del Municipio I Micaela Paparella hanno verificato le attività di avvio del cantiere di riqualificazione di piazza Federico II di Svevia, già pedonalizzata nei mesi scorsi.

La piazza in questione, insieme a piazza San Pietro, sempre nella città vecchia, dopo essere stata liberata dalle auto, oggi è oggetto di interventi di riqualificazione che prevedono sia il ripristino della pavimentazione storica sia l’allestimento di spazi per la socialità attraverso l’utilizzo di arredi urbani.

Si tratta di un intervento di manutenzione straordinaria che rientra nel progetto di riqualificazione di parte del basolato del centro storico, il cui importo complessivo ammonta a 165mila euro – dichiara Giuseppe Galasso -. Il lavoro che sarà effettuato in piazza Federico II di Svevia rientra nell’appalto con cui abbiamo già realizzato il primo tratto di marciapiedi di corso Vittorio Emanuele ed effettueremo numerose riparazioni puntuali della pavimentazione del centro storico. Nel dettaglio, è previsto il sollevamento delle basole, che verranno poi ricollocate in modo da eliminare i dislivelli presenti, dovuti alla pressione esercitata dal peso delle automobili che vi hanno transitato per lungo tempo.

Sulla piazza verranno anche posizionate tre fioriere, venti panchine ed alcune rastrelliere per le biciclette, il cui acquisto sarà possibile con fondi già disponibili inseriti nel progetto di riqualificazione dei primi isolati di via Roberto da Bari. L’acquisto degli arredi è in via di perfezionamento: certamente saranno completate le installazioni entro i primi giorni del mese di dicembre, in concomitanza con la fine degli interventi di riqualificazione della pavimentazione della piazza, che sarà comunque pronta prima di Natale”.
Questo messaggio è stato controllato dai Sistemi di Sicurezza del Comune di Bari – Ripartizione Innovazione Tecnologica, Sistemi Informativi e Tlc. #i#