Bari, al via il progetto Le vie del cartone: firmata l’ordinanza

3

logo Bari

BARI – A partire da lunedì 17 gennaio l’AMIU in collaborazione con Comieco e con il Comune di Bari, avvierà il nuovo servizio di raccolta porta a porta degli imballaggi di cartone per le utenze non domestiche secondo un calendario definito e trasmesso ai commercianti nelle scorse settimane.

Il conferimento e il ritiro saranno articolati in due diverse fasce orarie nei diversi quartieri: a Picone, Poggiofranco, Quartierino, Japigia, San Pasquale, Carrassi, Mungivacca, Madonnella, Libertà, San Nicola e Murat il conferimento all’esterno degli esercizi commerciali è previsto dalle ore 20 alle 21, con passaggio degli operatori di Amiu dalle ore 21.30; mentre nei quartieri San Paolo, Carbonara, Ceglie, Loseto, Santa Rita, San Giorgio e Torre a Mare il conferimento all’esterno degli esercizi commerciali è previsto dalle ore 13 alle 14, con passaggio degli operatori di Amiu dalle ore 14.30.

Per quanto riguarda la carta, invece, i commercianti dovranno continuare a conferirla nei contenitori dedicati presenti su strada.

Resta valido, in ogni caso, il conferimento dei cartoni nei centri di raccolta gestiti da Amiu Puglia sul territorio cittadino.

Pertanto oggi è stata firmata un’ ordinanza che dispone a tutte le utenze non domestiche del Comune di Bari, e che si avvalgono del servizio pubblico di raccolta dei rifiuti urbani, ricadenti nelle strade oggetto del nuovo servizio, di conferire gli imballaggi secondari e terziari di cartone posizionandoli, piegati ed impilati, l’uno dentro l’altro o in rastrelliere metalliche, sulla pubblica via, immediatamente all’esterno delle attività o nelle immediate vicinanze del proprio numero civico, entro la fascia oraria condivisa.

Sono assolutamente vietati conferimenti promiscui o impropri, o di materiali che per dimensioni, consistenza e altre caratteristiche possano arrecare danno ai mezzi di raccolta, nonché costituire pericolo per i cittadini e per gli addetti ai servizi così come è vietato il deposito degli imballaggi secondari e terziari in cartone nei cassonetti stradali.

Dopo la raccolta da parte degli operatori, tutti gli eventuali contenitori utilizzati per l’esposizione (rastrelliere metalliche) dovranno essere rimossi dal suolo pubblico e riportati all’interno delle proprie attività.

Voglio ringraziare fin da ora i gestori delle attività commerciali e tutti i lavoratori che collaboreranno in questa iniziativa – dichiara l’assessora allo Sviluppo economico, Carla Palone –. Cambiare le proprie abitudini non è mai semplice né noi intendiamo darlo per scontato. Questa nuova modalità di conferimento, però, può tornare utile soprattutto alle stesse attività, che non dovranno più raggiungere i cassonetti per strada ma potranno posizionarli in chiusura davanti nel proprio spazio di pertinenza. Nelle prime settimane continueremo sicuramente a condividere le informazioni e saremo pronti a far fronte a qualsiasi problematica dovesse nascere“.

Siamo sicuri che sarà necessario un periodo di rodaggio e che servirà necessariamente del tempo affinché il servizio andrà a regime ma siamo altrettanto convinti che questa modalità di racconta a lungo andare porterà benefici sia sul fronte del decoro urbano sia sul fronte ambientale per aumentare la percentuale di raccolta differenziata di questa frazione – conclude l’assessore all’ambiente Pietro Petruzzelli”.