Bari, al via il cantiere per la sostituzione dei corpi illuminanti su viale Tatarella

al via il cantiere per installazione nuovi corpi illuminanti su viale tatarella

I dettagli

BARI – Sono cominciati questa mattina i lavori di montaggio dei nuovi corpi illuminanti su viale Tatarella, per un importo di 250mila euro rivenienti da un finanziamento statale concesso ai Comuni come contributo per la realizzazione di progetti relativi ad investimenti nel campo dell’efficientamento energetico e dello sviluppo territoriale sostenibile. La particolarità di questo finanziamento consiste nel non riguardare lavori già progettati, programmati e inseriti nel piano triennale delle opere pubbliche ma interventi nuovi in termini volti all’efficientamento energetico.

Dopo aver rispettato la consegna dei lavori entro il termine del 31 ottobre, con l’avvio del cantiere sarà possibile illuminare con tecnologia a led uno dei principali assi di ingresso della città. Gli interventi necessari per installare 139 nuovi corpi illuminanti, da 218 watt ciascuno rispetto ai 400 attuali, termineranno entro due settimane.

La potenza complessiva sarà così ridotta dagli attuali 55 kw a 30,3 kw, con un risparmio energetico e un consumo inferiori del 45% e un’illuminazione circa due volte più potente anche grazie all’abbassamento dell’altezza dei nuovi corpi illuminanti (da 10 a 9 metri), ottenuto smontando il braccio ricurvo presente alla sommità dei pali e non più necessario in base alle verifiche illuminotecniche realizzate.

Saranno sostituite circa 10 lampade al giorno con altre nuove a luce bianca da 3000 gradi kelvin che determinano un effetto particolarmente gradevole senza le distorsioni cromatiche delle vecchie luci gialle al sodio – commenta l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso -. Le operazioni stanno procedendo secondo il senso di marcia in uscita dalla città, nel tratto che va dalla rotatoria allo svincolo della strada statale 16. Gli altri 40 pali che servono per coprire il tratto fino all’ipogeo prossimo al tondo di Carbonara, dove viale Tatarella si allarga, contiamo di installarli nei prossimi mesi utilizzando l’appalto per la riqualificazione degli impianti di pubblica illuminazione che prevede un investimento da un milione di euro per ogni Municipio.

Nel corso dei lavori sarà anche sostituita la parte relativa ai collegamenti dei corpi illuminanti con l’inserimento di scaricatori di tensione utili a proteggere gli impianti in caso di sovratensione energetica, determinata ad esempio da forti temporali, in modo tale da ridurre sensibilmente il rischio di avarie. I nuovi proiettori, inoltre, sono del tipo seaside particolarmente resistenti alla salsedine e quindi più durevoli.

Già da questa sera sarà possibile apprezzare l’effetto luminoso nel primo tratto interessato dai lavori, che rappresentano un ulteriore contributo alla progressiva trasformazione a led di tutti gli impianti di pubblica illuminazione comunali, iniziata negli anni scorsi e che permetterà di conseguire, entro la fine del 2020, la sostituzione a di circa il 50% delle luci presenti in città, per poi proseguire negli anni a venire“.