Bari, al mercato di piazza Balenzano nuovi box da adibire a deposito in concessione agli operatori già attivi

97

Palone. “Così facendo miglioriamo l’offerta dei mercati cittadini”

logo BariBARI – Su proposta dell’assessora allo Sviluppo economico Carla Palone, la giunta comunale ha approvato ieri la delibera per la concessione di box da adibire ad uso deposito all’interno del mercato “Sant’Antonio”, in piazza Balenzano, in favore di quanti, tra gli operatori già presenti, ne facciano richiesta, purché in regola con i pagamenti relativi ai locali già concessi in uso.

La struttura, costituita in totale da 87 box, allo stato conta infatti 22 stalli regolarmente occupati e dispone di 65 box ancora disponibili.

In questi mesi ripetute sono state le richieste di assegnazione di ulteriori spazi da adibire a deposito da parte degli operatori già attivi, motivate sia dalle ridotte dimensioni dei box (circa mt. 2,65 x mt. 3,55) destinati alla vendita, l’esposizione della merce e il deposito delle cassette, sia dalla necessità di dotarsi di celle frigorifero per una migliore conservazione degli alimenti.

La giunta comunale ha perciò deliberato di concedere a coloro che ne facciano richiesta, e che siano in regola con tutti i pagamenti riguardanti l’utilizzo dei rispettivi locali già in uso, un box ad adibire ad uso deposito, previa costituzione di apposita garanzia in favore del Comune di Bari, come avviene per l’ordinaria assegnazione di tutti i locali del mercato.

Il canone di concessione mensile del nuovo box da adibire ad uso deposito sarà pari a quello già stabilito per il box destinato alla vendita.

Con questa delibera diamo la possibilità agli operatori di ampliare la superficie disponibile per le proprie attività commerciali in un momento in cui molti box del mercato di piazza Balenzano sono vuoti, migliorando così le condizioni di lavoro degli esercenti e la loro capacità commerciale – commenta Carla Palone -. Questo risultato è il frutto di un’interlocuzione costante con gli operatori, che ringrazio per la collaborazione, finalizzata all’obiettivo comune di ottimizzare l’utilizzo degli spazi e, soprattutto, di meglio qualificare l’offerta commerciale dei mercati cittadini, importanti luoghi di aggregazione e di sviluppo economico e sociale”.