Bari, a Concerti in Biblioteca 2024 Gemma Dibattista e Marilena Liso

16

All’Auditorium della Biblioteca Nazionale, il  22 maggio, terzo appuntamento della rassegna di EurOrchestra

BARI – Prosegue Concerti in Biblioteca 2024, la stagione musicale di EurOrchestra che porta la musica nella Biblioteca Nazionale di Bari. Mercoledì 22 maggio, alle 17.30, nell’Auditorium della Biblioteca Sagarriga Visconti Volpi, si terrà il terzo appuntamento della rassegna che vuole celebrare il connubio tra arte musicale dal vivo e memoria e cultura storiche: protagonista il duo a quattro mani formato dalle pianiste Gemma Dibattista e Marilena Liso, con il concerto “Musica per danza”.

Docenti del Conservatorio e protagoniste di una fulgida carriera internazionale, le due pianiste interpreteranno composizioni “per danza” del grande compositore francese Maurice Ravel, seguite da una incursione nei tanghi argentini. Di Ravel saranno eseguite la Suite Ma Mère l’Oye, nata nel 1908 per pianoforte a quattro mani, e poi trasformata dallo stesso compositore in Balletto orchestrale, e il brano sinfonico Bolero, nato direttamente come balletto, sotto impulso della danzatrice Ida Rubinstein, che aveva chiesto al musicista una partitura da danzare, ispirata al folklore spagnolo. Si tratta di musica nella quale si uniscono, in una superiore fusione artistica, elementi favolistici, poetici, ritmici, popolareschi, con la sapienza compositiva di chi, come sa fare Ravel, sa trasformare anche gli artifici tecnici, le iterazioni, le evocazioni esotiche, in suggestioni armoniche e psicologiche, legate al movimento del corpo, che ci rimanda a un’età infantile arcaica, ma senza tempo, come nel caso di Ma Mère l’Oye, o a esplosioni dionisiache di energie fisiche e spirituali, come nel Bolero. Anche i tanghi argentini sono da ballare, in quanto, come scrive il grande poeta Borges, il tango “è un pensiero triste che si balla”.

Affiancheranno le due pianiste, con brevi interventi, l’attrice Lidia Cuccovillo, che ci rimanderà ai testi di Perrault cui si è ispirato Ravel, e la danzatrice Alessia Carbone. Ingresso libero.

L’intera stagione, composta da 14 concerti, con la direzione artistica dei Maestri Francesco Lentini e Angela Montemurro, tutti a ingresso libero, è ospitata nell’Auditorium della Biblioteca Nazionale, e vedrà l’avvicendarsi di concerti pomeridiani all’ora del tè, con inizio alle 17.30 (tutti di mercoledì), e concerti serali con inizio alle 19.30 (tutti di sabato, tranne quello del 21 giugno, Festa della Musica, che è di venerdì).

Sabato 1° giugno si inaugurerà la stagione orchestrale, con concerti alle 19.30. Il Maestro Francesco Lentini dirigerà l’EurOrchestra in musiche di Britten e Piazzolla, di cui saranno eseguite, solista la pianista Rosanna Giove, le “Cuatro estaciones portene” nella versione per pianoforte e orchestra.

Per informazioni 3284475514 -3406474749 – 0802173111

www.eurorchestra.it

https://www.facebook.com/groups/45444837611