Bari, dal 4 all’11 maggio la mostra di Laura Grosso “That’s a Party”

6

BARI – Domani, sabato 4 maggio 2024, alle ore 18.30, alla Baart Gallery di Bari, in via Calefati 35, sarà inaugurata la mostra personale di Laura Grosso “That’s a Party”. Evento promosso dalla Baart Gallery col patrocinio del Comune di Bari. Al vernissage di sabato 4 maggio è prevista la presenza dell’artista, del direttore e fondatore della Baart Gallery Angelo Zaccaria e dell’assessore comunale alla Cultura di Bari Ines Pierucci. La mostra, il cui ingresso è gratuito, sarà aperta tutti i giorni inclusa la domenica con i seguenti orari: mattina 9.30-13, pomeriggio 17-20. La chiusura della mostra è prevista per l’11 maggio.

I colori come segni distintivi dell’anima di ciascun personaggio impresso dal pennello. Le figure parlanti sono realizzate in modo accattivante da Laura Grosso, che torna nella sua città Bari con le sue opere attraverso le quali “fare festa”. That’s a Party, appunto. Come sottolinea Tiziana Bellanova, Art Consultant della Baart Gallery, “le figure di Laura Grosso emergono silenziose dalla tela come immagini di un sogno fermo in un tempo indefinito. Attraverso una personale ricerca del linguaggio pittorico, l’artista ricrea atmosfere suggestive usando tinte tenui e a tratti forti, ponendo al centro dell’immagine i soggetti immersi in una luce calda che avvolge l’ambiente. I luoghi descritti dalla Grosso con la sua pittura, catturano l’immaginazione del fruitore, rendendolo protagonista della scena e restituendogli la bellezza silenziosa della sua arte”.

Nella sua analisi critica, il pittore Alfonso Goi spiega che “la pittura di Laura Grosso ha origini lontane, affonda le sue radici nella Scuola romana, formandosi come allieva di Alberto Ziveri. E proprio qui ha maturato e ha stabilito in se stessa quelle convinzioni riguardo al fare artistico che non ha mai abbandonato: la pittura ha un costante rapporto dialettico con la realtà e quindi è pittura di ‘figure’, di oggetti e di paesaggi. A ben guardare tutto ruota attorno a quelle figure, gli umani, come spesso Laura Grosso titola alcuni quadri di bagnanti, umani sulla spiaggia, umani nell’acqua. Ma anche umani ad una festa danzante o ad un ritrovo elegante o popolare, oppure in gruppo, dando la sensazione di camminare insieme verso un futuro luminoso”.

Laura Grosso è nata a Bari nel 1955, risiede a Roma dal 1966. Compie la sua formazione a Roma presso liceo Artistico e accademia di Belle Arti di via Ripetta, guidata dai maestri Poggi, Fraschetti e Ziveri, che la introducono alla Pittura del novecento italiano. Sceglie di concentrare la propria ricerca sulla sola Pittura e specificamente sulla luce. Dipinge en plein air in Italia, negli Stati Uniti, in Germania e, insieme ad altri pittori, in Cina, in Palestina e in Francia. Le sue opere sono presenti in importanti collezioni private e pubbliche.