B2F, Zero5 Castellana Grotte: sconfitta Giulianova

flavia kabunda

Ecco com’è andata

GROTTE DI CASTELLANA (BA) – Grande prova di squadra e vittoria netta e meritata per la Zero5 Castellana Grotte contro Giulianova, autrice comunque di una buona prova, nella settima giornata del campionato nazionale di volley femminile di serie B2. Risultato finale 3 a 0 (25-13, 25-21, 25-21).

Nell’ambito della “Settimana di Federica” organizzata dal Comitato Puglia ed in concomitanza della giornata contro la violenza di genere, la gara è iniziata con un minuto di raccoglimento in memoria dell’arbitro federale Federica De Luca e del figlioletto Andrea, vittime di una tragedia famigliare.

In campo per il Giulianova, Di Carlo opposta a Ferretti, D’Egidio e Di Bonifacio al centro, Grando ed Imprescia laterali, Vallese libero, entrate Paolini e Spinozzi, allenatore Di Berardino.
Ciliberti risponde con Loddo opposta a Di Bert, Kabunda e Salamida centrali, Kostadinova e Lattanzio in banda, Giombetti libero. Non entrate Tanese, De Mitri, Rodio, Milano, Alessandra e Stefania Recchia.

Castellana mostra subito le sue intenzioni piazzando un perentorio 6-0. Giulianova gioca abbastanza bene, riesce ad avvicinarsi (11-8), ma sul 17-11 subisce un ulteriore parziale di 5 a 0 che ne spegne ogni velleità e che conduce velocemente verso il 25-13 di fine primo set.
Nel secondo e terzo parziale, terminati entrambi sul 25-21, equilibrio per due terzi di set. Leggermente diversi i finali: nel secondo la Zero5 realizza un nuovo micidiale 6-0 dal 19-21, mentre nel terzo, a partire dal 18-18, piazza una serie di cinque minibreak, sfruttando al meglio la fase del cambio palla.
Quindi una gara senza sbavature per la Zero5 con una super Kostadinova, autrice di 20 punti, e con l’ottimo apporto di ricezione e difesa che hanno consentito all’eccellente Di Bert di utilizzare al meglio le centrali (Kabunda 9 punti e Salamida 13) e smarcare ripetutamente le attaccanti (Loddo 7 punti, Lattanzio 6).

Questi i commenti di fine gara.
Di Berardino, tecnico molisano: “Abbiamo avuto problemi di continuità negli allenamenti, ma abbiamo giocato contro una squadra più forte, soprattutto in attacco, uno dei migliori incontrati finora. E’ difficile organizzare la difesa con una giocatrice che passa così alta sopra il muro (si riferisce a Kostadinova, ndr)”.
Ciliberti, coach Zero5: “E’ stata la vittoria più bella, la vittoria della squadra, del sacrificio. Sono veramente contento della prova. Kostadinova strepitosa, la palleggiatrice ha smistato nel modo migliore, ma bravissime tutte, senza alcuna distinzione. Non era una partita facile e siamo stati bravi”.
Flavia Kabunda, centrale Zero5: “Eravamo sicure di trovare una squadra compatta, ma siamo state brave ad essere concentrate sin dall’inizio, a differenza di altre gare, abbiamo studiato bene la partita e finalmente abbiamo rispettato alla lettera tutte le indicazioni dell’allenatore”.
Palma Monitillo, il capitano fuori per infortunio: “Sono contenta perchè la squadra stasera ha espresso un ottimo gioco. Brave tutte, il lavoro paga sempre. Io sono in fase di recupero e spero di rientrare presto”.
Conclude il team manager Antonio Vernile: “Sono soddisfatto, una vittoria importante, una grande gara. Adesso procediamo con tanta voglia di far bene per dimostrare che meritiamo il posto che occupiamo”.