B2F, Zero5 Castellana Grotte: battuto Porto San Giorgio

 

Ecco com’è andata

BARI – Terza giornata di ritorno del campionato nazionale di B2 femminile, girone H, senza scossoni in classifica. Vincono tutte le squadre della parte alta, tutte impegnate in casa. Vince anche la Zero5 Castellana Grotte contro la De Mitri Volley Angels di Porto San Giorgio per 3-0 (25-18, 25-19, 25-21).

Castelbellino in testa a 48 punti, Zero5 41, Oria 36, Corridonia 32, Offida 29, Copertino 28. Unica novità del giorno è che il combattivo Mesagne (prossimo avversario esterno della Zero5) strappa alla capolista un set, il secondo del campionato.

La gara della Zero5, al di la del tondo risultato, è stata combattuta e spettacolare, quindi molto godibile per il folto pubblico presente. Il Porto San Giorgio, un po’ inaspettatamente vista la sua posizione in fondo alla classifica, ha giocato molto bene impegnando a dovere le padrone di casa.

Il tecnico marchigiano Ruggieri schiera Tiberi opposta a Levantesi, Pepa e Salvucci al centro, Pierantoni e Benazzi laterali, Quaglietti e Conforti liberi. Entrate De Toma, Piersimoni e Stecconi.

Mister Ciliberti risponde con Di Bert (4) al palleggio in diagonale con Loddo (6), Kabunda (8) e Salamida (5) centrali, Kostadinova (top scorer con 12 punti) e Civardi (11) schiacciatrici, Renna libero. Entrata nei tre set Monitillo (3), non entrate Milano, De Mitri, Recchia Stefania e Giombetti.

La squadra ospite mostra subito la sua caratura giocando ad armi pari (6-6). E’ stata necessaria una forte accelerazione della Zero5, dote diventata una caratteristica di questa squadra, per staccare le avversarie (10-6). Poi è bastato mantenere le avversarie a debita distanza per condurre in porto il set per 25 a 18.

Nel secondo set le Angels partono forte (2-6, poi 9-5), ma la reazione delle castellanesi non si fa attendere. Massima concentrazione nel contrattacco e tanta pazienza perchè non basta quasi mai un solo attacco per concludere l’azione, consentono alla Zero5 di piazzare un 14-3 che la porta sul 19-12 e poi al 25-19 finale.

Anche nel terzo set le marchigiane partono bene (4-6), ma vengono riprese e superate (9-4). Poi reagiscono ancora cogliendo il pari a 15 e mantenendolo fino al 20-20. Ma qui il solito finale scoppiettante della Zero 5 regala la vittoria del terzo set per 25-21 e della gara.

Su ottimi livelli la palleggiatrice Di Bert che ha ben servito tutte le sue compagne: “Mi piace e mi stimola poter variare il gioco. E’ stata una bella gara contro una squadra che difende, ha un muro composto ed attacca bene. Noi ci impegniamo tanto, Il duro allenamento paga sempre e stasera è andata molto bene“.

Questo il commento di Massimiliano Ciliberti: “Era importante prendere i tre punti. E’ un po’ aumentata la nostra percentuale di errori, ma non in modo preoccupante. La squadra ospite non merita quella posizione, ha il potenziale per salvarsi. Hanno fatto ottime cose in difesa e c’è voluta molta pazienza per mettere la palla a terra. Stiamo recuperando gradatamente Palma (entrata nei tre set per Loddo prima, poi per Civardi ed infine per Kostadinova, ndr), quando è in campo la squadra cresce, si vede che è un’ottima atleta”.
Sentiamo a fine gara Monica Pierantoni, uno dei pilastri della squadra marchigiana, indimenticata ed amata giocatrice che nel 2006 contribuì a riportare in serie A il volley femminile castellanese: “Siamo una squadra molto giovane che non ha mai fatto serie B. La società punta sul settore giovanile e la squadra sta crescendo settimana dopo settimana, però i risultati ancora non ci premiano. Speriamo di fare anche qualche risultato oltre al bel gioco, per riuscire a salvarci“.