“Attraverso il Castello” al Carlo V di Lecce

4

attraverso il castello 2022

LECCE – Proseguono le attività di Attraverso il castello, progetto di valorizzazione del Castello Carlo V di Lecce, nato dalla collaborazione tra la Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Brindisi e Lecce e le associazioni di promozione sociale 34° Fuso e The Monuments People.

Dal giovedì alla domenica – ore 10:30/11:30/12:30/16/17 (in inglese)/18 – sarà possibile partecipare al tour che permetterà ai visitatori di immergersi nella storia e negli ambienti della più grande struttura fortificata pugliese esplorando prigioni, camminamenti di ronda, Cappella di Santa Barbara, Museo della Cartapesta e gallerie sotterranee. La visita delle nuove aree recentemente restaurate e aperte al pubblico consiste in uno speciale percorso alla sorprendente scoperta della sua storia accompagnati dalla visione di contenuti multimediali e (nelle visite pomeridiane e il sabato e la domenica) da una guida abilitata. Per partecipare, sarà sufficiente presentarsi al punto accoglienza (fino a esaurimento posti – max 15 persone – Super green pass obbligatorio – info e prenotazioni 3278773894 – attraversoilcastello@gmail.com) che si affaccia sulla piazza d’armi del Castello almeno un quarto d’ora prima della partenza del tour.

Domenica 6 marzo con “Da Lupiae a Rudiae in bicicletta” (info e prenotazioni 3278773894 – attraversoilcastello@gmail.com) prosegue invece “Il Castello Fuori porta – connessioni con il territorio”, rassegna di itinerari tematici che unisce il Castello Carlo V ai luoghi più simbolici del territorio in una rete ideale tessuta dalla storia. Un racconto a tappe collegate da un fil rouge di volta in volta diverso per comprendere come il maniero più grande di Puglia sia stato in passato punto di riferimento e incontro per innumerevoli traffici ed eventi significativi. Cartapesta, archeologia, sistemi difensivi, pietra leccese e ceramica sono i temi che connettono il Castello al territorio circostante in un dialogo reciproco capace di dare una visione più ampia e approfondita del nostro passato. Per i partecipanti non automuniti ci sarà la possibilità di richiedere il servizio di transfer tra i luoghi a prezzi agevolati grazie alla partnership di Attraverso il Castello con Salento Van. “Il Castello Fuori porta – connessioni con il territorio” andrà avanti a marzo e aprile con “Da Forte a Mare di Brindisi al Castello Carlo V di Lecce” (13 marzo), “Dal Castello Carlo V di Lecce al Parco Archeologico di Roca Vecchia passando da Acaya” (20 marzo), “Dalle cave dell’Ecomuseo di Cursi al Castello Carlo V di Lecce – ciclopasseggiata e tour a piedi” (3 aprile) e “Dal Museo della Ceramica di Cutrofiano a al Castello Carlo V di Lecce” (24 aprile).

Costruito in età medievale a ridosso delle mura dell’abitato, il Castello subì numerose ristrutturazioni nel corso dei secoli successivi con interventi in età federiciana, angioina e aragonese. L’edificio, che ospitò Maria d’Enghien e Giovanni Antonio Orsini del Balzo, era circondato sui quattro lati da un profondo fossato. L’aspetto attuale è dovuto agli interventi voluti da Carlo V nella prima metà del Cinquecento e condotti dall’architetto Gian Giacomo d’Acaya.

La visita (super green pass obbligatorio) ha un costo di 8 euro
Ridotto (7-18 anni e residenti di Lecce) 4 euro – Gratuito 0-7 anni
Pacchetto famiglia 20 euro
Gruppi organizzati (minimo 15 persone con prenotazione obbligatoria) 6 euro
Gli appuntamenti della rassegna Il Castello Fuori porta hanno un costo di 15 euro