Arnesano, la Consulta dei Giovani è realtà

107

“Grande opportunità di riscatto”

logo consulta giovani arnesanoARNESANO (LE) – Si è insediata ad Arnesano la Consulta dei Giovani, una grande novità in una piccola realtà salentina: a coordinare il gruppo sono Chiara Imbriani e Jacopo Caroppo, eletti rispettivamente a scrutinio segreto Presidente e Vicepresidente.
Ma di cosa si tratta? Innanzitutto, per definizione, essa vuole essere un organo comunale “apartitico”, nel senso che l’unico schieramento in cui milita la Consulta è quello dei giovani senza distinzione di idee politiche e orientamenti. La consulta elabora proposte, progetti, favorisce eventi e iniziative, promuove dibattiti e può presentare delle istanze al Consiglio Comunale. La Consulta Giovanile è aperta ai giovani, uomini e donne, di età compresa tra i 16 e i 35 anni; coloro che intendono farne parte devono avanzare richiesta tramite apposito modulo che si può scaricare dal sito web del Comune o recarsi direttamente presso l’Ufficio Affari Generali del Comune di Arnesano.

Si esprimono in merito i componenti della Consulta: “Questa è una grande occasione per conoscere altri giovani del paese e realizzare una rete ancora più ampia tra associazioni, gruppi o tra singoli cittadini. La consulta giovanile rappresenta non solo la realizzazione di un mezzo di promozione sociale, ma bensì uno strumento culturale attraverso cui conoscere le vere problematiche territoriali delle nuove generazioni e, in risposta a queste, formulare le giuste proposte in favore dei giovani cittadini. Il nostro logo raffigura uno dei più importanti beni culturali di Arnesano, il Palazzo Marchesale; i tre ingranaggi indicano le tre fasce di età in cui si divide la nostra consulta (16-18 anni, 19-26 anni, 27-35 anni) e il quarto ingranaggio rappresenta ai nostri occhi la comunità arnesanese, che insieme ai giovani può mettere in moto un meccanismo di confronto e dibattito democratico tramite idee, sogni e volontà di sentire Arnesano un po’ più propria. Il nostro ringraziamento va all’Amministrazione Comunale, in particolar modo al Sindaco Emanuele Solazzo e al Consigliere delegato alle Politiche Giovanili Luigi Mazzei per averci dato finalmente la possibilità di far sentire la nostra voce in maniera costruttiva”.

Ad oggi – concludono -, certamente, per i giovani tutti il problema principale è legato al lavoro e ad una condizione economica complessiva che non aiuta lo sviluppo, sicché molti di essi, scoraggiati, si lasciano andare e perdono la speranza ma fortunatamente è da loro stessi che proviene la voglia di riscatto. Noi abbiamo in cantiere diversi progetti e iniziative ma occorre tempo, poiché la volontà è tanta e la voglia di realizzare altrettanto. Non possiamo permetterci il lusso di sprecare quest’occasione. Arnesano ha bisogno della nostra linfa e la nostra vitalità ha bisogno di rinascere”.