“A-Riva”, dal 5 luglio al 15 agosto il Festival a Bari

47

La terza edizione di “A-Riva” prevede Concerti, Spettacoli di Teatro e Danza, Laboratori per adulti e bambini a ingresso libero. Tra gli ospiti in programma La Crus, Casino Royale, Nada e Mattia Vlad Morleo

Locandina di “A-Riva”; persone sugli scogli guardano il mare e il sole che sorgeBARI – Tutto pronto per “A-Riva”, il festival multidisciplinare giunto alla sua terza edizione organizzato da Bass Culture, che rientra nelle attività finanziate nell’ambito dell’Avviso Pubblico “Le due Bari 2024”, promosso dal Comune di Bari e finanziato dalla Direzione generale Spettacolo del MiC e dal POC Metro 2014-2020, per sostenere la realizzazione di attività di spettacolo dal vivo nelle aree periferiche del territorio comunale.

Un fitto programma di attività distribuite dal 5 luglio ad 15 agosto con proposte che spaziano dai concerti, agli spettacoli di teatro e performance di danza, ai laboratori per bambini e adulti con l’obiettivo di raggiungere la più ampia partecipazione di pubblico. Con “A-Riva” si continua a perseguire un’inversione di tendenza, con una mappa variegata di attività ad ingresso gratuito che sposta l’attenzione dal centro città alle periferie.

CONCERTI
Si parte dal Waterfront di San Girolamo con un doppio appuntamento: il 5 luglio alle ore 21 sul palco in prima regionale La Crus, band di culto degli anni novanta, per la presentazione del nuovo album “Proteggimi da ciò che voglio” con una formazione del tutto inedita per un live coinvolgente ed affascinante, dal sound potente e ricercato; il 6 luglio alle ore 21:00 invece è la volta dei Casino Royale, sempre in prima regionale, con un live denso e libero da ogni catalogazione, un mix generazionale, un racconto in cui verrà ripercorso l’intero universo sonoro che li caratterizza.

La programmazione musicale prosegue il 19 luglio a Santo Spirito sul lungomare Cristoforo Colombo con Nada, una delle voci femminili più iconiche della musica italiana in una rivisitazione di alcuni suoi lavori musicali, accompagnata da Andrea Mucciarelli alla chitarra.

A-Riva Festival si conclude il 15 agosto alle ore 19:30 con il progetto inedito in prima nazionale “Onda sonora” di Mattia Vlad Morleo al Faro di San Cataldo a Bari. Un omaggio all’inventore della radio Guglielmo Marconi, con un viaggio contemporaneo alla scoperta del suono nello spazio, in chiave creativa, attraverso pianoforte e musica elettronica.

SPETTACOLI
Non solo musica, ma spazio anche alla danza e al teatro. Il 13 luglio dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 17:00 all’Officina degli Esordi il laboratorio intensivo di danze, canti e ritmi popolari afro-brasiliani dal titolo “Comunic-azione”, condotto dalla coreografa Ana Estrela a cura di Origens, Associazione Culturale Afro-Brasiliana. Alla fine del laboratorio il 14 luglio alle ore 19:30 si prevede la coinvolgente performance di danza aperta a tutti guidata sempre da Ana Estrela con il percussionista Cesare Pastanella, esperto di ritmi africani, afro brasiliani e afro cubani, e i partecipanti che hanno preso parte al workshop.

Il 17 luglio alle ore 20:00 debutta all’Officina degli Esordi lo spettacolo per famiglie “Canzoni per uno spettacolo che non esiste” di e con Molla e Gigi Carrino. Molla, confondendo il giorno della prova generale con il giorno dello spettacolo, si ritroverà ad improvvisare uno spettacolo esilarante fatto di canzoni e tanto altro senza avere nulla a disposizione. Con lui sul palco Gigi Carrino nelle vesti del regista furioso dello spettacolo che condividerà con Molla monologhi e canzoni.

Il 26 luglio alle ore 20:00 spazio al teatro con “C’era due volte”, lo spettacolo interattivo per famiglie dai testi di Gianni Rodari a cura della Cooperativa Ventinovenove. Ideato e diretto da Mary Negro e Gabriele Polimeno, lo spettacolo porta in scena, in chiave moderna “La finta addormentata nel bosco” e “Il vestito nuovo dell’imperatore” che coinvolgeranno il giovane pubblico in modalità interattiva.

I LABORATORI
Oltre ai concerti e agli spettacoli multidisciplinari il festival “A-Riva” propone un vasto ventaglio di laboratori rivolti ai bambini e ragazzi ed anche momenti di formazione per gli adulti che si svolgeranno all’Officina degli Esordi. Cinque le iniziative organizzate dall’Associazione culturale Spine. Il primo laboratorio in programma (rivolto a ragazzi/e dai 12 anni e agli adulti) è “Alchemy of Rhythm” con Vincenzo Cantatore il 5 luglio alle ore 18:00. Si parte con una serie di riflessioni tratte dalla letteratura in merito all’importanza di Imparare ad ascoltare e a “sentire” il ritmo sia attraverso l’udito che attraverso le sensazioni corporee e del valore terapeutico del drum circle. L’attività infatti si basa sull’esperienza coinvolgente del “Drum Circle facilitato” (cerchio di Tamburi e percussioni), un’attività musicale che aiuta le persone a connettersi costruendo relazioni che mirano all’inclusione sociale e alla condivisione dello spirito ritmico. L’11 luglio invece alle ore 19:00 spazio alla formazione per gli adulti con l’incontro “Dalla divulgazione alla narrazione in musica: breve viaggio tra due mondi” con Mari Lacalamita e Molla. Un momento di formazione sperimentale in cui la narrazione incontra la musica e il ritmo si fonde alle parole creando mille nuove storie possibili.

Il 15 luglio alle ore 18:00 spazio ai più piccoli dai 6 anni in su con il laboratorio “Sonorizzazione di una storia” con Molla per dar vita all’ambientazione sonora della lettura animata dell’albo illustrato. Il 18 luglio alle ore 19:00 continua la formazione per adulti con l’incontro “Il tempo dei classici: una riflessione su letteratura, teatro e giovanissimi” con Mari Lacalamita e Annalisa Calice, per un focus su autori classici, scrittura e teatro.

Il 23 luglio si chiude la programmazione a cura dell’Associazione Culturale Spine con l’appuntamento alle ore 18:00 di “LIBRinScena” con Mari Lacalamita. Un incontro di lettura animata per bambini dai 4 anni in su con la magia delle storie che prendono vita, attraverso la voce, la mimica e l’improvvisazione del lettore.

Il 26 luglio alle ore 17:00 l’ultimo laboratorio in programma della rassegna dal titolo “Fiabe fatte su misura” a cura di Node Associazione Culturale per bambini dai 6 anni in su. Il laboratorio di ascolto, lettura e drammatizzazione di fiabe inventate dai bambini prevede l’ascolto del Podcast “A voce libera”, la lettura delle fiabe ascoltate e drammatizzazione e ri-elaborazione di una o più fiabe dai bambini.

Per informazioni e prenotazioni: +39 393 9639865 – info@bassculture.it