Appello ai contribuenti baresi per destinare il 5×1000 a progetti di innovazione sociale e contrasto alla povertà

37

L’appello è delle assessore Savino e Bottalico

locandina welfareBARI – L’assessora al Bilancio Dora Savino ricorda che giovedì 16 giugno è il termine fissato per il versamento del saldo Irpef 2015 e dell’acconto Irpef 2016.

Nella dichiarazione dei redditi i cittadini potranno scegliere di destinare il 5×1000 al Sostegno delle attività sociali svolte dal Comune di residenza semplicemente barrando la casella corrispondente – sottolinea l’assessora -. Il nostro auspicio è che i contribuenti baresi scelgano di sostenere iniziative e servizi rivolti ad adulti, anziani, donne, bambini e bambine e, in generale, alle fasce più fragili della cittadinanza”.

“Nessuno Escluso!” è la campagna lanciata quest’anno dall’assessorato comunale al Welfare per promuovere una raccolta fondi attraverso il 5×1000 delle trattenute Irpef da destinare alla realizzazione di progetti innovativi di contrasto alle povertà, di inclusione sociale e di promozione delle pari opportunità.

Quest’anno vorremmo che il 5×1000, oltre ad essere uno strumento finalizzato a limitare le conseguenze degli ingenti tagli nazionali e regionali sui fondi destinati alle politiche sociali a fronte di una povertà e di un disagio crescenti – commenta l’assessora al Welfare Francesca Bottalico – rappresenti l’occasione per valorizzare proposte sperimentali e innovative che nascono dal basso. Grazie ai fondi del 5×1000, abbiamo immaginato di realizzare azioni diversificate e diffuse sul territorio cittadino in modo da potenziare esperienze associative e di promozione sociale attraverso un avviso che valorizzi progetti di innovazione sociale anche su temi delicati e complessi come le povertà e pari opportunità”.