Andria, riconoscimento “Spighe Verdi” 2020 assegnato ancora ad Adria

9

ANDRIA – Anche per l’anno 2020 il Comune di Andria ha ottenuto il riconoscimento di Comune Spighe Verdi una certificazione di territorio rurale di qualità, l’equipollente della Bandiera Blu per le Città balneari.

Ad annunciare i riconoscimenti in diretta Facebook da Roma, sono stati Claudio Mazza Presidente FEE ITALIA e Andrea Rinelli – Responsabile Spighe Verdi.

Alla conferenza on line per il Comune di Andria hanno preso parte Gaetano Tufariello, Commissario Straordinario Prefettizio e Fabio Attimonelli del Settore Area Innovazione e Sviluppo del Comune di Andria in qualità di Referente del Progetto.

E’ intervenuto anche Massimiliano Giansanti Presidente di Confagricoltura.

Il Commissario si è detto soddisfatto per aver riottenuto la conferma del riconoscimento: “E’un programma che aiuterà il Comune di Andria, a forte vocazione rurale, a intraprendere e far intraprendere alle Aziende locali, un percorso di valorizzazione delle strategie di gestione sostenibile del territorio attraverso un percorso volontario di certificazione legato a un marchio riconoscibile come quello di Spighe Verdi”.

Valorizzazione del proprio patrimonio rurale, programmazione della gestione del territorio in un’ ottica di sostenibilità, migliorare la qualità della vita in ambito locale riducendo gli impatti sull’ambiente, favorire l’occupazione soprattutto in ambito green oltre a confrontarsi e misurarsi con altre realtà che già da anni hanno intrapreso questo percorso virtuoso.

Queste le mission che il Comune di Andria si prefigge di mantenere, migliorare e consolidare nel tempo.

La Commissione di valutazione che ha decretato le Spighe Verdi 2020 era composta da: Fee Italia, Confagricoltura, Ministero dell’Ambiente, Ministero Politiche Agricole e Forestali, Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, Ispra, Carabinieri, Consiglio Nazionale delle Ricerche.