Alunni in scena all’Oriani di Corato per gli “Young day”

lancio palloncini

I dettagli

CORATO (BA) – Da giovedì 30 maggio a sabato 1 giugno, al Liceo Oriani di Corato si terrà lo Young Day, una tre giorni di esibizioni, tesa a festeggiare la fine dell’anno scolastico, in cui i ragazzi propongono varie performance artistiche da loro realizzate.

Questa iniziativa, che è ormai un “must” della vita scolastica dell’IISS Oriani-Tandoi nasce dalla possibilità che il MIUR offre ad ogni istituto di indire, autonomamente, la Giornata dell’arte e della creatività studentesca. Questa, giunta alla sua ventitreesima edizione è finalizzata all’espressione della ricchezza artistica degli studenti. Nella scuola diretta dalla dirigente scolastica professoressa Angela Adduci, questa iniziativa si sviluppa addirittura in una manifestazione di più giornate che vede coinvolti in prevalenza i ragazzi del liceo classico, supervisionati dai docenti,impegnati con l’utilizzo di vari linguaggi artistici, mostrando sia gli esiti dei propri lavori, sia illustrando il proprio percorso artistico e le metodologie utilizzate per la loro realizzazione.

Queste attività avvicinano la cultura ai ragazzi – ha spiegato la professoressa Di Canio, referente della manifestazione – attraverso modalità più vicine a loro. I ragazzi da soli si avvicinano a testi classici, miti greci o spettacoli celebri e li adattano attraverso la loro sensibilità. È una maniera per far sì che ciò che studiano diventi vita. Poi è molto bello vedere come ragazzi che in classe sono timidi, silenziosi e chiusi, in questa occasione cambiano, si mostrano disinvolti e manifestano competenze e abilità. È uno scoprire i ragazzi a tutto tondo e quindi anche per noi docenti è fondamentale questa iniziativa”.

Lo Young Day avrà inizio giovedì con una serata dedicata alla sfera classica. Dalle 18:30 nel liceo saranno proposte esibizioni al pianoforte, violino e con altri strumenti musicali, piece, monologhi e altro ancora. Tra le numerose iniziative, andrà in scena lo spettacolo teatrale, “La signora di trent’anni fa”, diretto dal regista e autore Antonio Montrone, realizzato a termine dell’alternanza scuola-lavoro della casse prima del liceo con il Teatro delle molliche.
Sarà dato invece spazio al rock e al pop nei giorni seguenti. Venerdì e sabato ci saranno performance sia di mattina che di pomeriggio. Nella mattina si svolgeranno esibizioni individuali, ovvero canti balli e duetti tra loro, alternate a giochi di intrattenimento dei presentatori. Nei due pomeriggi saranno proposti musical che le classi intere hanno preparate. Quattro venerdì e tre sabato. In quest’ultima giornata poi, ci sarà un momento, ormai tradizionale, in cui gli alunni dell’ultimo anno salutano la scuola con lettura di un pensiero personale sul termine del percorso scolastico e il lancio dei palloncini.