Alberto Bertoli a Lu Mbroia di Corigliano d’Otranto

17

alberto bertoli

CORIGLIANO D’OTRANTO (LE) – Sabato 18 all’Art&Lab Lu Mbroia di Corigliano d’Otranto arriva Alberto Bertoli che, come scherza, “tiene aperta la bottega di famiglia”. Il concerto parte dalle origini e dai grandi classici del padre Pierangelo per arrivare a toccare le canzoni scritte da Alberto stesso. Nello spettacolo trovano spazio racconti ed aneddoti del rapporto tra padre e figlio. Le reinterpretazioni con nuovi arrangiamenti, chitarra e voce, dei grandi classici come “Eppure soffia, Per dirti t’amo, Spunta la luna dal monte, Pescatore, A muso duro, Rosso colore, Varsavia, I miei pensieri sono tutti li…” si alternano con la presentazione di brani di Alberto che hanno già incontrato il favore del pubblico in questi anni. Le sue canzoni trattano sempre argomenti sensibili e di impatto sociale, con uno stile che si avvicina molto al cantautorato di altri tempi. Numerose le sue collaborazioni con altri artisti come Ligabue, e nel 2013 assieme a Riccardo Benini e Marco Dieci crea il primo premio ufficiale Pierangelo Bertoli. Prima dei live (dalle 20:30) sarà possibile prenotare un tavolo per il pre-concerto per degustare primi e secondi piatti, insalatone, verdure e i vini delle Cantine Duca Guarini di Scorrano. Inizio concerti ore 21:30. Ingresso con contributo associativo. Posti limitati e distanziati con prenotazione consigliata lumbroia@massimodonno.it – 3381200398.

Domenica 19 settembre ultimo appuntamento con il cabaret congelato degli Scemifreddi. Il loro show stupisce per impatto e ritmo, quasi due ore di una comicità originale e fresca, ispirata alla grande suggestione del teatro muto e rinnovata nella mimica, con trovate comiche fantasiose ed imprevedibili che conquistano il pubblico di ogni età. Nato artisticamente nel 2006 a seguito di una lunga gavetta nel teatro popolare, il trio comico salentino (Anthony Fracasso, Cristiano Nobile e Tonio Rollo) ha conquistato il pubblico del piccolo schermo portando in scena il suo mondo surreale, dove parole e storie demenziali si intrecciano con giocosa fantasia. Amici da sempre, i tre sono cresciuti con una naturale predisposizione al demenziale e nei loro spettacoli propongono una comicità originale e fresca.

Venerdì 24 e sabato 25 settembre, in collaborazione con l’Art&Lab Lu Mbroia, nel Chiostro dei Teatini di Lecce, il festival Conversazioni sul futuro ospiterà due produzioni originali del festival a cura del cantautore salentino Massimo Donno. Venerdì 24 (ingresso 12 euro – biglietto nel circuito EventBrite) un omaggio al compianto cantautore piemontese Gianmaria Testa con “Da questa parte del Mare”. Massimo Donno (voce e chitarra), Valerio Daniele (chitarre) e Francesco Pellizzari (batteria) riproporranno i brani dell’album “Targa Tenco” nel 2007, un viaggio struggente sulle migrazioni umane, con la partecipazione di Gabriele Mirabassi, uno dei massimi virtuosi del clarinetto a livello internazionale e per molti anni collaboratore di Testa, il violoncellista albanese Redi Hasa e la cantante Serena Spedicato. Sabato 25 (ingresso 12 euro – biglietto nel circuito EventBrite), invece, il pianoforte di Mirko Signorile e la voce di Massimo Donno saranno protagonisti di “Anime Salve (Fabrizio De André) – 25 anni”. Nel 1996 uscì infatti l’ultimo disco di inediti del cantautore genovese, realizzato con Ivano Fossati e prodotto da Piero Milesi, Targa Tenco nel 1997, con una scaletta da brividi che include Prinçesa, Khorakhané (a forza di essere vento), Anime salve, Dolcenera, Le acciughe fanno il pallone, Disamistade, Â cúmba, Ho visto Nina volare e Smisurata preghiera.