Al via il festival Bari in Jazz

9

Due gli appuntamenti gratuiti in programma giovedì 2 e venerdì 3 settembre a Torre a Mare

BARI – Un altro appuntamento della Festa del Mare sta per prendere il via. È la volta del festival “Bari in Jazz”, organizzato dall’associazione culturale Abusuan, che propone due appuntamenti gratuiti in piazza della Torre, a Torre a Mare, entrambi alle ore 21.

Il primo, in programma giovedì 2 settembre, è “Mediterraneo, le radici di un mito”: uno spettacolo per voce narrante e musica con Mario Tozzi (voce) ed Enzo Favata (sassofoni, clarinetti, elettronica), un geologo e un musicista che della musica della sua terra, la Sardegna, ha fatto un’inconfondibile cifra stilistica. Insieme offriranno al pubblico un affresco inedito del mito di Atlantide, una pellicola priva di immagini raccontata con le parole e i suoni, nel quale prendono forma paesaggi arcaici. Lo spettacolo, inoltre, sarà aperto da Sarita Schena e Giuseppe de Trizio.

Durante la seconda serata del festival, che si terrà venerdì 3 settembre, si esibirà “Samuel Blaser Quartet”: il progetto del trombonista e compositore svizzero propone un suono che unisce le forme stilistiche del folk americano e l’approccio strutturale della composizione musicale contemporanea. L’attuale formazione include il tastierista Russ Lossing, il bassista Masa Kamaguchi e il batterista Gerry Hemingway.

Per la nostra città si tratta del graditissimo ritorno di una rassegna che ogni anno continua a stupire i suoi spettatori per qualità e capacità di proporre nuove contaminazioni – dichiara l’assessora alle Culture Ines Pierucci –. Dopo diversi anni di esilio, questo festival torna a Bari, nella sua città natale, per il secondo anno consecutivo. E questo per noi è motivo di grande orgoglio. L’edizione 2021 di Bari in Jazz, ancora una volta in programma nella splendida cornice offerta da Torre a Mare, propone due appuntamenti molto interessanti che contribuiscono ad elevare la qualità della nostra proposta culturale e che sono certa richiameranno l’attenzione di un pubblico eterogeneo“.

Il festival Bari in Jazz ritorna nel suo luogo naturale, quello in cui è nato e cresciuto, raddoppiando le date in città rispetto all’ultima edizione – aggiunge Koblan Amissah, direttore artistico del festival –. Saranno due giornate di vero spettacolo, durante le quali gli spettatori potranno scoprire dei veri talenti, in grado di interpretare la loro musica con sonorità innovative sulla scia di quelle americane, di quelle tipiche dei club europei e di altri stili musicali“.

La Festa del Mare è promossa dalla Regione Puglia e realizzata dal Teatro Pubblico Pugliese, con la consulenza artistica del Comune di Bari, nell’ambito del protocollo d’intesa 2021 con Puglia Promozione, operazione finanziata a valere sul POC PUGLIA 2014/2020 Azione 6.8  “Interventi per il riposizionamento competitivo delle destinazioni turistiche”.

Per i dettagli e le modalità di partecipazione consultare il sito web www.festadelmarebari.it.