Al Museo Archeologico Nazionale di Taranto i “Mercoledì del MArTA” di marzo parlano della Sicilia

49

MArTA museo taranto

La Sicilia dei templi, della scienza e del pensiero

TARANTO – La Sicilia e la Puglia in un legame culturale che unisce queste due terre del Mediterraneo.

La programmazione del mese di marzo dei “Mercoledì del MArTA” sarà dedicata alla ”Sicilia. Terra di templi, scienza e pensiero” e inaugurerà eccezionalmente il martedì, il giorno 8 marzo, per celebrare la Giornata internazionale dei diritti della donna.

La Prof.ssa Flavia Frisone (Università del Salento), l’8 marzo alle ore 18.00, terrà una conferenza on-line dal titolo “Una polis delle donne? La Siracusa dei grandi dinasti greci e il ruolo femminile nella politica, nella diplomazia, nel pensiero”.

Si proseguirà il 9 marzo alle ore 18.00 con la relazione (on-line) dell’archeologa Dott.ssa Francesca Spatafora su “La Sicilia fenicio-punica tra relazioni e conflitti”.

Si continuerà con il 16 marzo alle ore 18.00 con “Archeologia e scienze “dure” in Sicilia: il dialogo tra i saperi a Gela” nella conferenza della Prof.ssa Caterina Ingoglia (Università di Messina), ed il 23 marzo alle ore 18.00 con la relazione (on-line) “Le identità di un’isola: cultura artistica nella Sicilia medievale” della Prof.ssa Manuela De Giorgi (Università del Salento). Il 30 marzo alle ore 18.00 con la relazione (on-line) a due voci della Prof.ssa Paola Maggio e del Prof. Antonino Blando, entrambi dell’Università di Palermo, “La parola mi tradiva”: collaborazione processuale e fatti di mafia”.

“È una programmazione dedicata alla Sicilia, dall’Antichità ai giorni nostri – afferma la direttrice del Museo Archeologico Nazionale di Taranto, Eva Degl’Innocenti – terra di cultura, scienza, pensiero, tradizioni, ma anche di contraddizioni. Inoltre, si parlerà anche di cultura della legalità, tema per noi molto importante“.