Al Cus Bari le qualificazioni regionali per i campionati juniores di Pesisitica

7

grafica

BARI – Domenica 11 aprile con inizio alle 9:30, al Centro Universitario Sportivo di Bari si svolgerà la fase regionale di qualifica per i campionati juniores maschili e femminili di pesistica, per la quale saranno impegnati circa 80 atleti, suddivisi in vari gruppi nel rispetto delle normative anticovid.

I Campionati Italiani Juniores, sono riservati agli Atleti nati dal 2001 al 2005, quindi parteciperanno le categorie “Juniores” e “Under 17”, ovvero ragazzi e ragazze compresi tra i 16 e i 20 anni. Questa competizione si svolgerà anche nel resto d’Italia, in 14 sedi, durante il fine settimana. A seguito dei risultati verrà stilata una classifica nazionale d’ufficio, dalla quale scaturiranno i nomi degli atleti che parteciperanno alle finali in programma il 15-16 maggio a Roma. A queste accederanno i primi sei classificati in ciascuna categoria di peso che hanno raggiunto durante la competizione i minimi di accesso alle Finali.

Noi, come Cus ospitiamo questa manifestazione – ha spiegato Marco Cutillo, direttore tecnico della sezione pesistica del Cus Bari – ma non gareggiamo con nessun atleta, perché questa disciplina è stata introdotta quest’anno nel nostro centro e per via delle restrizioni covid non abbiamo potuto sviluppare la compagine giovanile. Però ci siamo proposti per ospitare questa manifestazione ci fa piacere che la Federazione ci tenga in considerazione”.

La pesistica è una disciplina olimpica che negli ultimi anni è anche conosciuta come Weightlifting, grazie alla notorietà del Crossfit che lo ingloba nelle sue pratiche base. Nello svolgimento di questa disciplina bisogna sollevare un bilanciere con dei pesi sull’estremità, portandolo sopra la testa. Bisogna alzarlo dal pavimento, dalla posizione iniziale sul pavimento sino a sopra la testa, a braccia tese. Per fare questo ci sono due esercizi di gara: lo strappo e lo slancio. Questi hanno delle componenti tecniche differenti e su queste si confrontano in gara.

Durante gli allenamenti, gli atleti devono specializzarsi, per raggiungere le migliori performance. Ma gli esercizi, durante queste fasi, non si concentrano solo nelle due tecniche, ma spaziano dagli allenamenti a corpo libero all’allenamento della forza”.

Durante le gare sarà rispettato un rigido protocollo. Le gare saranno a porte chiuse, senza pubblico. Gli atleti in gara potranno partecipare solo a seguito della presentazione referto test anticovid, tampone rapido antigenico o tampone molecolare COVID-19, datato entro 72 ore prima della gara. L’obbligo della consegna del referto con esito negativo avverrà all’ingresso del sito sportivo.