A Leuca la consegna della Bandiera “Città della Pace”

11

LEUCA – La Fondazione di partecipazione PCE “Terre del Capo di Leuca – De Finibus Terrae” comunica che mercoledì 23 giugno a Leuca sul piazzale della Basilica S. Maria De Finibus Terrae recependo il Protocollo firmato con ANCI Puglia nel 2019 si svolgerà la consegna della Bandiera “Città della Pace” agli amministratori dei 24 Comuni pugliesi che hanno recepito il Protocollo sottoscritto tra PCE e ANCI Puglia nel 2019.

I 24 Comuni che riceveranno il vessillo, presenti con i primi cittadini ed altri amministratori, saranno: Alessano, Andrano, Aradeo, Calimera, Castrignano del Capo, Castro, Corigliano d’Otranto, Corsano, Gallipoli, Lecce, Matino, Melpignano, Morciano di Leuca, Nardò, Otranto, Porto Cesareo, Salve, San Pancrazio Salentino, Santa Cesarea Terme, Taranto, Taviano, Tricase, Ugento e Veglie.

L’evento si svolgerà alla presenza di Sua Ecc. Mons. Vito ANGIULI, Vescovo di Ugento – Santa Maria di Leuca, di Don Stefano ANCORA, Presidente del PCE “Terre del Capo di Leuca – De Finibus Terrae”, di Don Gionatan DE MARCO, Direttore del PCE “Terre del Capo di Leuca – De Finibus Terrae” e di Domenico VITTO, Presidente ANCI Puglia. Il programma dell’iniziativa prevede alle ore 18.30 la Cerimonia della consegna della bandiera “Città della Pace” ai 24 Sindaci. Alle ore 19, in collaborazione con l’Associazione Narrazioni per il “Festival Armonia Narrazioni in Terra d’Otranto” sarà possibile seguire un momento di riflessione con l’autore francese Daniel PENNAC .

Daniel Pennac, nato a Casablanca nel 1944, già insegnante di lettere in un liceo parigino, dopo un’infanzia vissuta in giro per il mondo, tra l’Africa, l’Europa e l’Asia, si è definitivamente stabilito a Parigi. Prolifico scrittore, ha pubblicato molti libri con Feltrinelli, premiato con diversi riconoscimenti letterari anche internazionali.

La Bandiera “Città della Pace” è segno visibile di un impegno costante delle amministrazioni comunali e delle città aderenti a promuovere e vivere l’etica della convivialità e della legalità. Esponendola nelle residenze municipali, questo vessillo ricorderà l’impegno a promuovere durante l’anno dei momenti di partecipazione e di riflessione, soprattutto delle giovani generazioni sui temi della giustizia, della pace e della salvaguardia del creato, temi generatori dell’evento internazionale di “Carta di Leuca”di cui l’evento del prossimo 23 giugno si propone come preludio.

“Carta di Leuca” che per il 2021 avrà come tema: “Mediterraneo e pandemia: curare gli sguardi per un nuovo respiro di pace”, è un laboratorio permanente, interculturale e interreligioso, dei giovani che vivono nelle diverse sponde del Mediterraneo e che si impegnano vicendevolmente nella costruzione di un futuro migliore, avendo a cuore la custodia del Creato, la centralità della persona e la costruzione di percorsi di convivialità, nel rispetto delle differenze. Dal 2016, nel cuore dell’estate, “Carta di Leuca” diventa un meeting internazionale che, attraverso esperienze di volontariato e cammini lungo le antiche vie, si propone come grande occasione per sollecitare un maggiore impegno di tutti verso la Pace.