A Lectorinfabula è “Il tempo degli eroi”. Sette giorni per capire i cambiamenti dell’ultimo anno e parlare di chi ha saputo e voluto fare la differenza

17

lectorinfabula

Dal 20 al 26 settembre 2021 – centro storico di Conversano (BA)

CONVERSANO (BA) – In risposta al tempo strano che stiamo vivendo, la XVII edizione di Lectorinfabula european cultural festival organizzato dalla Fondazione “Giuseppe Di Vagno (1889-1921), in programma nel centro storico di Conversano dal 20 al 26 settembre prossimi, servirà a dare risposte alle tante domande di questo lungo anno e a ritrovare i punti di riferimento persi di fronte all’arrivo violento e inaspettato del Covid 19.

Saranno in tutto più di 100 gli eventi in programma, gratuiti e aperti a tutti, in presenza, con dibattiti, confronti, presentazioni di libri e interviste, workshop, musica, reading e letture dal vivo, per un totale di circa duecento ospiti, politici, opinion leader, giornalisti, intellettuali provenienti da tutte le parti d’Europa e del Mondo.

<<“Il tempo degli eroi” è il tema scelto per quest’anno – ha sostenuto il direttore scientifico del Festival, Filippo Giannuzzi – Rappresenta una riflessione su quello che è accaduto, in un momento in cui le scelte diventano molto importanti: riproduce la volontà di voltare pagina, di rinnovarsi, di rigenerarsi, di innovarsi. È un modo per dare voce a chi ha messo e continua ad anteporre a tutto il senso del dovere e l’amore verso gli altri. Lectorinfabula intende riportare l’attenzione sul sacrificio e sulla generosità, sul coraggio e sulla solidarietà nella vita di ogni giorno, andando oltre quanto accaduto e guardando al futuro. Un Festival della ripartenza, in presenza, metafora di una voglia di rinascita e condivisione, per mettere in comune ciò che si è imparato in questi mesi: si può vivere alla giornata, lontani l’uno dall’altro, ma sempre alla ricerca di quei tanti “piccoli miracoli” che hanno permesso a ciascuno di noi di andare avanti. “Il tempo degli eroi” è anche e soprattutto il tempo delle idee>>.

E non è un caso che in questa edizione, spazio venga dedicato al Centenario della morte di un eroe dei tempi recenti: Giuseppe Di Vagno.

<<In questa edizione ci chiederemo se abbiamo bisogno di eroi – ha dichiarato Gianvito Mastroleo, presidente della Fondazione Di Vagno – Medici, infermieri, insegnanti, rider tutti hanno messo in gioco la loro vita, ma lo ha fatto anche Gino Strada, un “eroe” dei nostri tempi che ci ha lasciati il mese scorso. Negli stessi giorni di Lectorinfabula prende avvio anche il programma per il Centenario dell’assassinio di Giuseppe Di Vagno, un “eroe” del suo tempo. E succederà alla presenza del Presidente della Repubblica. La domanda che aleggerà in questi giorni sarà se la contemporaneità ha ancora bisogno di eroi, ovvero se sono beate quelle società che ne possono fare a meno. L’eroicità è una responsabilità che ogni giorno dobbiamo imporci tutti, affrontando la vita: gli eroi sono necessari, perché ci danno speranza. Non sapremo mai se questo sarà il tempo degli eroi. Sappiamo però che la lezione di Di Vagno, che sapeva di andare incontro ai suoi assassini ma volle ugualmente difendere la libertà, è attuale ancora oggi>>.

Il programma si aprirà con gli appuntamenti della Scuola per la Buona Politica, organizzata in collaborazione con il dipartimento Scienze Politiche Università degli Studi di Bari diretto da Giuseppe Moro (sono previsti cfu), coordinata da Patrizia Calefato sul tema “Eroi ed antieroi dell’informazione” con la partecipazione tra gli altri di Filippo Ceccarelli, giornalista di Repubblica, Francesca Pasquali, professoressa ordinaria di Sociologia dei processi culturali e comunicativi, università di Bergamo, – Carlo Sorrentino, professore ordinario di Sociologia dei processi culturali e comunicativi Università di Firenze, Paola Barretta (osservatorio di Pavia), Fulvio Colucci giornalista su ambiente e Taranto.

“Piazza Dante. #Festivalinrete”, in collaborazione con la Società Italiana Dante Alighieri, un progetto condiviso che unisce 44 Festival di approfondimento culturali italiani. Da nord a sud in un viaggio geografico e culturale che testimonia l’amore del nostro Paese per la straordinaria opera di Dante Alighieri. A Lectorinfabula interverranno l’esperto dantista Trifone Gargano, lo storico Vito Bianchi e gli attori di “Hell in the Cave. Versi danzanti nell’aere fosco” l’unico spettacolo aereo sotterraneo del mondo dedicato all’Inferno di Dante che da un decennio, ininterrottamente, si svolge nelle Grotte di Castellana.

Il Piacere di lavorare, propone incontri sul lavoro con la partecipazione delle onorevoli Chiara Gribaudo (responsabile area Lavoro PD) e Teresa Bellanova, (sottosegretaria Ministero Infrastrutture e Trasporti) dei professori Pietro Ichino, Rita Querzè Roberto Voza e Maurizio Del Conte, la dirigente sindacale Serena Sorrentino (Fp CGIL).

Con la Fondazione Friedrich Ebert due incontri dedicati alla Politica e l’opinione pubblica con Wolfgang Schoreder, Mario Ricciardi e Franco Fistetti sul tema dei NoVax e dei falsi eroi della libertà, mentre sul ruolo dell’opinione pubblica nella creazione dei leader politici ne discuteranno Nando Pagnoncelli e Sofia Ventura con Giovanna Casadio e Michael Braun.

Gli eroi sono tutti giovani e belli, un ciclo di incontri con Maurizio Maggiani, Mario Capanna, Alberto Mario Banti.

Alle città e alle contraddizioni Nicola Lagioia con Raffaella De Santis e Leonardo Palmisano.

Gli incontri di Pagina’21 saranno dedicati agli eroi negli immaginari popolari nello sport e serie tv. In due incontri, condotti da Oscar Buonamano ne parleranno Giorgio Simonelli, Riccardo Bocca, Silvia Ebreul, Darwin Pastorin, Corrado Petrocelli, Mario Orsini e Gianfelice Facchetti. Roberto Escobar e Paolo Ponzio dialogheranno sugli eroi fondatori e i grandi leader della storia.

Dedicati agli eroi conosciuti e quelli invisibili un ciclo di incontri di testimonianza e di storie esemplari: dall’attualità afghana con Emanuele Giordana, Megan Williams ed Ejaz Ahmad alla storia con il libro su Giacomo Matteotti di Riccardo Nencini; da Ludwig Guttmann inventore dei giochi paralimpici, raccontato da Roberto Riccardi comandante del Nucleo di Tutela del Patrimonio culturale dei Carabinieri alla Coco Chanel di Annarita Briganti; dall’arrivo della nave Vlora nel porto di Bari con gli scrittori albanesi Darien Levani e Arthur Spanjolli, il sociologo Onofrio Romano e il giornalista Gaetano Campione testimone d quello sbarco alla solidarietà oggi con i protagonisti del terzo settore italianao con Cristina De Luca, Antonello Scialdone, Chiara Tommasini, Daniele Ferrrocino e Piero D’argento.

Sulle donne e le madri, vere eroine di questi tempi, dialogheranno Maria Giuseppina Muzzarelli con Lea Durante.

Appuntamento speciale in collaborazione con il MAXXI Museo Nazionale per le Arti del XXI secolo dedicato all’epica balcanica dagli eroi della ex Jugoslavia alle giovani generazioni, con Giulia Ferraci, Marina Lalovic, Gigi Riva, Ludovico Fontana e Riccardo Roschetti.

Con Radio3 Rai media partner del festival, oltre al rinnovare il tradizionale appuntamento di piazza Castello con Agoràdio con Cristiana Castellotti dedicato all’approfondimento della giornata, saranno tre gli incontri serali di cui uno dedicato al ricordo di Rossella Panarese curatrice del programma Radio3 Scienza e recentemente scomparsa con la partecipazione del direttore di Rai Radio3 Andrea Montanari e la voce di Radio3 Scienza Marco Motta.

Non solo un doveroso omaggio per una cara amica del Festival, ma soprattutto un modo per continuare, attraverso un Premio dedicato alle scuole superiori, la sua attività di divulgazione scientifica.

La notte del Fuori Orario sarà dedicato all’ascolto dei podcast di Radio3 Rai sul G8 di Genova e sull’attentato alle Torri gemelle del 11 settembre con Mauro Pescio e Vittorio Giacopini.

Il format Leggere parole sarà caratterizzato dal rapporto tra eroi e letteratura, con la formula del reading. Lo scrittore e conduttore radiofonico Lorenzo Pavolini con gli attori Giusy Frallonardo e Massimo Venturiello condurranno il pubblico del Festival attraverso un appuntamento giornaliero alla scoperta degli eroi della narrativa: da Salgari, il padre degli eroi, alla partigiana Agnese di Renata Viganò, per chiudere con Montalbano e Camilleri.

Può una musica essere eroica? Ne parleranno Il compositore e musicologo Giovanni Bietti e il docente Ezio Sardella, e la musica sarà anche protagonista del reading di “Le galline pensierose” di Luigi Malerba con il conduttore di Rai Radio3 Valerio Corzani, e le musiciste Elisa Atteo, Olena Kurkina, Eriva Scherl.

Con la rappresentanza in Italia della Commissione Europea sono previsti incontri sul Futuro dell’Europa: dalla “Transizione green e digitale” con la partecipazione di Monica Frassoni, Enzo Lavarra e la biologa Elvira Tarsitano. Su “L’Europa dei valori” con la partecipazione di Vito Borrelli, Gian Paolo Accardo Eric Jozsef ed Ennio Triggiani; su “L’Europa, presente e futuro” con Adriana Agrimi, Claudio Cappon e con il direttore della rappresentanza in Italia della Comm EU Antonio Parenti; infine su “Europa Italia e Mezzogiorno” con Antonia Carparelli, Anna Fasano, Piero Ignazi, Gianfranco Viesti. Gli incontri saranno condotti dai giornalisti Anna Maria Giordano di Rai radio3, Tiziana Di Simone di Rai Radio1, Oscar Buonamano di Pagina21.eu.

E poi ancora Libex che, oltre alla consueta mostra sulla satira, promuove un ciclo di incontri dedicati alla censura con la partecipazione di GIPI Gianni Pacinotti, tra i più famosi illustratori di graphic novel italiani, Marilena Nardi, Tom Janssen e Joep Bertrams, Antonio Antunes, con i professori Marina Castellaneta e Nicola Colaianni, il magistrato Valerio De Gioia, la giornalista Catherine Andrè e per il Consiglio d’Europa Giuseppe Zaffuto.

Uno spazio tutto particolare non poteva mancare alla candidatura di Conversano capitael della Cultura italiana per il 2024 con tra gli altri Francesco Caldarola, Antonello Magistà, Francesca Lippolis e Caterina Sportelli, Rossella Tarantino, il sindaco di Conversano Giuseppe Lovascio.

Lectorinfabula, ospiterà l’anteprima di Bridge For Future, evento organizzato da Brainpull in collaborazione con Forbes e ispira, previsto in streaming il primo ottobre su tutte le principali piattaforme social (Youtube, Instagram, Facebook, Twitter, Tik Tok, Twitch). Alcuni dei protagonisti: Domingo Iudice, Leo Iacovelli, Marica Di Pierri, Marco Panara, Lorenzo Vallecchi, Rosa White.

Intenso anche il programma di Lector Ragazzi lo spazio dedicato ai bambini, ai ragazzi, alle famiglie, alle scuole e a quanti per passione o professione si occupano di letteratura per l’infanzia. Il programma e le presentazioni degli incontri sono a cura dell’Associazione Culturale Hamelin di Bologna. Sette gli incontri con l’autore, 4 gli incontri formativi e 3 i laboratori. Un programma denso fatto di autori/trici, illustratori/trici e fumettisti che sanno leggere i più piccoli come Alicia Baladan, Nadia Terranova, Mara Cerri, lo scrittore francese e viaggiatore Timothèe de Fombelle, Marco Paschetta, Irene Penazzi e Sualzo. immagini e parole che raccontano a bambini e ragazzi di ogni età come trovare il coraggio di fare, di andare per il mondo.

Torna la sezione dedicata alla cultura del cibo: Lectorintavola. Quest’anno con un approfondimento su alcuni dei prodotti caratteristici della Puglia come olio, pane e vino. Saranno a Conversano il giornalista Carlo Cambi, gli scrittori Luca Iaccarino, Gabriella Genisi e Enrico Pandiani. E poi gli assaggi con Ciccio Cafagna, Sabino Leone, Michele Pezzuto, Matteo Santoiemma e Francesco Colella. Il festival propone con Spaccio Mortadella Jazz, uno spazio aperto al pubblico del festival. Una bottega di sapori artigianali che incontrano i suoni di Polito’s way la mediateca della Fondazione Di Vagno, dedicata al compianto Antonello Polito.

In un momento di difficoltà qual è quello della ripresa, Lectorinfabula quest’anno ha scelto di legare uno dei format dell’edizione, in collaborazione con l’Ordine dei giornalisti della Puglia, ad una testata storica della Regione, ai giornalisti che stanno aspettando l’esito della vendita di quella testata. Una delle novità di quest’anno, infatti, riguarda la rassegna stampa mattutina che vedrà la partecipazione con i giornalisti de La Gazzetta del Mezzogiorno.

Hanno confermato la loro partecipazione anche: Luca Bottura, Fabio Viola, Aldo Patruno, Mario Caligiuri, Alberto Cavaglion, Marina Collaci, il rapper Amir Issaa, Pierpaolo Lala, Rocco Luigi Nichil, Marco Politi, Andrea Boitani, Innocenzo Cipolletta, Giovanni Capurso, Rocco Anelli, Federica Introna, Chicca Maralfa e Daniele Petruccioli, Rosanna Pucciarelli, Marco del Corona, Simone Pieranni, Luca Cefisi, Elena Cotugno, Gianpiero Borgia, Giuseppe Laterza.

Sei gli appuntamenti che rientrano nel programma del Centenario della morte di Giuseppe Di Vagno, il 24 e 25 settembre. Il 24 a Conversano, dopo il disvelamento della lapide commemorativa e l’apertura della mostra “Giuseppe Di Vagno e Giacomo Matteotti fra storia e memoria” a Mola di Bari, si terrà il convegno “Il lascito di Giuseppe Di Vagno: tra storia e contemporaneità”.

Il 25 settembre, sarà la giornata della commemorazione alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che assisterà alla lectio magistralis del professor Paolo Bagnoli, intitolata “L’assassinio di Giuseppe Di Vagno per l’Italia di oggi”.

Alle 17.00 del 25 settembre, nel Municipio, si svolgerà la proclamazione del vincitore della IV edizione del Premio di ricerca Giuseppe Di Vagno alla presenza del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Roberto Garofoli. Infine alle 20, nel Teatro Norba, il reading “Marco Polo della luna” con Fabrizio Gifuni e Lorenzo Pavolini.

Anche in questa edizione non mancheranno le mostre. Innanzitutto la mostra-concorso dedicata alla satira a cura del Centro LIBREXPRESSION diretto da Thierry Vissol, dal titolo “Cancel-liamoci: Cancel Culture e politicamente corretto”, il risultato del terzo concorso internazionale Libex2021. Un lavoro sulla cultura Woke, ideologia della Cancel Culture e del
Politicamente Corretto, che si basa sulla consapevolezza delle ingiustizie sociali e razziali.
Risalente agli anni ’20 del secolo scorso, oggi è diffusa in tutti i paesi occidentali con movimenti e campagne quali #BlackLivesMatter o #Metoo. Nessuno può mettere in dubbio la legittimità delle battaglie contro le discriminazioni, ma il fine non può mai giustificare i mezzi soprattutto quando azioni coordinate da attivisti permettono di censurare, boicottare o umiliare pubblicamente individui – anche del passato – le cui opinioni sono giudicate divergenti da questa nuova Doxa Woke. Al concorso hanno partecipato illustratori provenienti da 28 Paesi del mondo.

E ancora, la mostra fotografica “La guerra – una storia siciliana” del fotoreporter Tony Gentile, a cura di Rocco De Benedictis. Nel 2022 ricorrerà il 30esimo anniversario delle stragi di Capaci e di Via D’Amelio in cui persero la vita 11 persone. Tony Gentile è l’autore di quella fotografia che vede ritratti i giudici Falcone e Borsellino che li ritrae sorridenti in un evento pubblico due mesi prima del primo attentato del 1992. Il reportage di Tony Gentile è la testimonianza diretta di un giovane fotoreporter che racconta il quotidiano della sua
città, Palermo, e di un’isola piena di contraddizioni.

Infine, in anteprima nazionale, la mostra, anch’essa fotografica, “Il cibo in forma – Art Food Photo” di Laura Rizzo composta da due sezioni: Olio su teglia/Favole da forno e Pollo d’artista/Una faccia in prestito. Laura Rizzo, scrittrice, critico musicale, docente, si è sempre occupata di food art. Il progetto “Olio su teglia/Favole da forno” è nato durante il lockdown della scorsa primavera e ha trasformato la sua cucina in un Paese delle meraviglie. Ad un anno di distanza, invece, nasce il progetto “Pollo d’artista/Una faccia in prestito” con l’intento di creare volti di personaggi noti utilizzando solamente materiale commestibile.

Il Festival Lectorinfabula si svolge con il patrocinio e il sostegno della Commissione europea rappresentanza in Italia, del Consiglio d’Europa, del Ministero dei Beni Culturali e del Turismo, della Regione Puglia, della Città Metropolitana di Bari, del Comune di Conversano, dell’Università degli Studi Aldo Moro di Bari, dell’AICI Associazione delle Istituzioni di cultura italiane, della Friedrich Ebert Stiftung, di Visegrad Insight, con il sostegno della BCC Conversano e di Banca Etica e la media partnership di Rai Radio3 e Rai Cultura. Partner culturali: COPEAM (Conferenza Permanente dell’Audiovisivo del Mediterraneo), Ordine dei giornalisti della Puglia, Eurozine, network delle riviste di cultura europee, Vox Europ.

È possibile scaricare il programma e prenotarsi al sito www.lectorinfabula.eu. Gli appuntamenti sono gratuiti e aperti a tutti. Viste le ristrettezze imposte dall’emergenza Coronavirus si potrà accedere agli eventi, sia al chiuso sia all’aperto, solo previa prenotazione, muniti di green pass o con tampone rapido o molecolare con esito negativo effettuato nelle 48 ore precedenti.