A Lecce la nona edizione del campus di danza contemporanea Uni-tanz

15

 

LECCE – Da lunedì 30 agosto a sabato 4 settembre a Lecce appuntamento con la nona edizione di Uni-Tanz, campus di danza contemporanea organizzato dall’associazione Koreoproject, con la direzione artistica di Giorgia Maddamma e il coordinamento di Sara Bizzoca, con il sostegno della Regione Puglia nel Programma Straordinario 2020 in materia di Cultura e Spettacolo, in collaborazione con Comune di Lecce, Liceo Coreutico Ciardo Pellegrino di Lecce e, sin dalla prima edizione nel 2013, della Folkwang Universität der Kunste di Essen, storica università tedesca, fucina di alcuni tra i più noti artisti della scena contemporanea, diretta per molti anni da Pina Bausch.

Dal 30 agosto al 3 settembre, dalle 10 alle 19 nelle aule del Liceo Coreutico Ciardo Pellegrino, si alterneranno lezioni di tecnica contemporanea con Giorgia Maddamma (docente dell’Accademia Nazionale di Danza di Roma e direttore artistico di Koreoproject); improvvisazione con Rodolpho Leoni (docente della Folkwang Universitet der Kunste di Es-sen e direttore artistico della Compagnia Folkwang Tanz Studio), repertorio Duato con Eva Lopez Crevillen (direttore del Conservatorio Superior de Dança di Madrid e danzatrice della Compagnia di Nacho Duato), laboratorio coreografico con Daphnis Kokkinos (direttore della National School of Dance di Atene e danzatore del Tanztheater Wuppertal Pina Bausch).

Venerdì 3 settembre (dalle 20) in Piazza Duomo a Lecce gli allievi e le allieve al campus, con il coordinamento di Daphnis Kokkinos, riproporranno “The Nelken Line”, una delle famose “linee” tratte dalle coreografie più emblematiche della carriera di Pina Bausch. Con pochi gesti distinti, la linea racconta l’alternanza delle quattro stagioni con una lunga fila che danza sulle note del celebre brano “West End Blues” di Louis Armstrong & His Hot Five. Il Campus si concluderà sabato 4 settembre (ore 21 – ingresso 10/8 euro – Info e prevendite 3355913430 – 3287614148 – info@koreoproject.com) nel Chiostro dell’Ex Convento dei Teatini di Lecce, all’interno del cartellone estivo Lecceinscena, con “Uni-Tanz Dance Evening-Guests”. La serata finale proporrà una performance delle allieve e degli allievi del Liceo Coreutico Ciardo Pellegrino di Lecce con una coreografia di Giuseppe La Regina con il tutoraggio di Giorgia Maddamma, nell’ambito del progetto Piano Estate proposto e sostenuto dal Ministero della Pubblica Istruzione; la restituzione dei lavori coreografici sviluppati durante il campus; in prima regionale, lo spettacolo “Addio addio amore. A piece for Pina Bausch” del danzatore e coreografo greco Daphnis Kokkinos, al fianco per molti anni della coreografa tedesca scomparsa nel 2009 non solo come esecutore ma anche come collaboratore e assistente.

La filosofia artistico-pedagogica del campus si allinea con le basi Folkwang e Bausch di formazione degli studenti: “Non formiamo danzatori, ma esseri umani che danzano”; essa mira non solo al poten-ziamento della tecnica degli allievi selezionati, ma allo sviluppo delle singole personalità, riuscendo pertanto a forgiare artisti consapevoli e creatori della propria arte, in grado di conciliare tradizione e innovazione. Nel corso delle prime otto edizioni Uni-Tanz ha ospitato partecipanti provenienti da Italia, Argentina, Brasi-le, USA, Germania, Francia, Inghilterra, Svizzera, Austria, Grecia, Spagna, Turchia, Russia e Giappone e Taiwan. Il Campus è stato anche un’occasione per molti allievi di partire verso sedi universitarie europee della danza. In questi anni, infatti, Uni-Tanz ha avviato e consolidato collaborazioni e convenzioni con prestigiose istituzioni regionali, nazionali e inter-nazionali come, per citarne alcune, Conservatorio di Musica Tito Schipa e l’Accademia di Belle Arti di Lecce, l’Accademia Nazionale di Danza di Roma e la Tisch School of the Arts di New York. Tra docenti e artisti ospiti che si sono succeduti nelle otto edizioni del campus, per fare alcuni nomi, Malou Airaudo, Susanne Linke, Stephan Brinkmann, Rodol-pho Leoni, Roman Arndt, Mark Siezkarek, Fernando Suels Mendoza, Francesca Falcone, Marigia Maggipinto, Kenji Takagi, Henrietta Horn, Johannes Wieland, Tamas Morics, Marco Bardoscia, Sonia Stomeo, Cristian Bevi-lacqua, Antonio Farì, Pascal Merighi, Thusnelda Mercy, Aida Vainieri e molti altri.

L’Associazione Koreoproject, nata nel 2005 con sede a Lecce, molto attiva sul territorio pugliese, ha prodotto numerosi spettacoli di danza contemporanea e teatro danza, stretto collaborazioni con Accademie, Enti Pubblici e Università nazionali ed estere e creato sinergie con artisti di vario genere, tra danzatori, attori, registi e musicisti di fama internazionale. L’Associazione svolge, oltre all’attività di produzione, anche promozione e diffusione dello spettacolo dal vivo, occupandosi di organizzazione di performances di danza, musica, teatro e altri linguaggi, di residenze artistiche a supporto della produzione in ambito coreutico e teatrale e una pluralità di ulteriori iniziative volte ad avvicinare il pubblico alla creazione artistica contemporanea, nazionale e internazionale in tutte le sue forme e manifesta-zioni. È impegnata anche nell’attività artistica-educativa in ambito sociale, collaborando con l’Istituto Penitenziario di Lecce, per il quale organizza e gestisce laboratori didattico-artistici finalizzati al recupero e reinserimento in società dei detenuti, ma anche e soprattutto alla messa in scena di spettacoli aperti al pubblico in cui detenuti e artisti della compagnia Koreoproject interagiscono. Tra i progetti anche la produzione, nella Programmazione Puglia Sounds Producers 2020/2021, di “Ritorno alla Terra”, inedita performance con le musiche di Marco Bardoscia (contrabbasso) e Dario Congedo (batteria), la danza di Giorgia Maddamma, Sara Bizzoca e Ambra Berni Canani e gli interventi video di Carlo Mazzotta.