A Lecce Complicities per la rinascita di Borgo Pace. Prima giornata

5

complicities prima giornata

Ha avuto inizio oggi la tre giorni di lavori del progetto interreg “Complicities”. I residenti del rione Borgo Pace si sono incontrati ai Cantieri Teatrali Koreja e con gli artisti hanno intrapreso un percorso che porterà alla nascita di nuove idee per la rigenerazione di Borgo Pace

LECCE – L’incontro tra i residenti di Borgo Pace e i creativi del territorio ha dato vita ad una sinergia interessante per avviare un percorso condiviso ed originale. Parte così a Lecce la nuova fase di COMPLICITIES, “COntemporary art Modeling Peripheries for LIvable CITIES”, progetto internazionale INTERREG – IPA CBC – Italy, Albania, Montenegro. Un vero e proprio processo partecipativo iniziato, presso Teatro Koreja, con un primo confronto tra le varie individualità per arrivare quindi ad un intreccio di attività creative che possano rendere vivo il quartiere, valorizzando la sua identità.

Attori, musicisti, fotoreporter, street artist, organizzatori di eventi, film maker hanno raccontato la loro esperienza sociale ed artistica nel quartiere, descrivendo il contatto avuto con i residenti di Borgo Pace, le impressioni e l’atmosfera vissuta negli anni. A loro volta i cittadini hanno evidenziato il loro vissuto, tra senso di appartenenza ai luoghi e criticità da superare. Un quartiere che nel corso del tempo è cambiato tanto ma che ha ancora bisogno di trovare una sua dimensione tra spazi e momenti da condividere. A dare il via ai lavori Anna Petrachi di Teatro Koreja che a Borgo Pace di una vecchia fabbrica dismessa ne ha fatto un teatro perfettamente integrato all’interno della struttura paesaggistico-ambientale e culturale. La prima giornata ha visto il saluto istituzionale di Fabiana Cicirillo e Rita Miglietta, rispettivamente assessora alla Cultura e Valorizzazione del patrimonio culturale e assessora alle Politiche Urbanistiche e Rigenerazione urbana del Comune di Lecce. Due settori che s’incontrano particolarmente in questo progetto e che avranno modo di dialogare insieme e con i cittadini nel processo di realizzazione delle idee che in questi giorni nasceranno.

Un progetto COMPLICITIES che vede come partner proprio il Comune di Lecce (Italia), Javno preduzeće, Kulturni centar“ Bar (Montenegro), in qualità di capofila e coordinatore, CODE – Consulting and Development Partners (Albania) e Università del Salento – Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo (Italia), in qualità di partner associato.

Dopo un primo confronto e reciproca conoscenza tra i partecipanti, gestito da Fabio Musci di Improvvisart e Fedele Congedo, emozionale e sperimentale l’esplorazione a Borgo Pace guidata dal changeMaker Carlo Infante, attraverso i luoghi simboli di Borgo Pace, da Crocevia, al Parco dei Colori fino all’ex Manifattura Tabacchi. Camminare e respirare. Osservare immaginando e allo stesso tempo dialogando con chi è accanto. L’obiettivo è chiaro: aumentale la collaborazione tra autorità locali, creativi e abitanti nella gestione dei luoghi urbani, negli interventi di salvaguardia, nella manutenzione e promozione. Puntando allo sviluppo della creatività urbana, dell’innovazione sociale e digitale.

IL PROGRAMMA DELLA SECONDA GIORNATA – VENERDÌ 11 SETTEMBRE 2020 – ORE 9.00 –

17.30 – CANTIERI TEATRALI KOREJA

Ore 9.00 – Accoglienza dei partecipanti.

Ore 9.30 – Terza Assemblea plenaria. Avvio dei lavori a cura di Fabio Musci, Cooperativa Improvvisart. Facilitazione a cura di Fedele Congedo.

Ore 9.30 – Riflessioni sullo sviluppo delle Linee Guida, con Franco Milella, Ricerca e Sviluppo Scarl, Bari.

Ore 10.00 – Senso dei luoghi, futuro, capitale sociale, relazioni, Facilitazione visuale a cura di Fedele Congedo. In che modo gli attori culturali che riusano beni e luoghi possono restituire “senso dei luoghi”?.

Ore 11.30 – Luoghi chiave di riflessione: Parco dei Colori, MUST, Trax Road. Presentazione collettiva dei luoghi. Come il vicinato può interfacciarsi con altri luoghi dell’area del Programma per incoraggiare soluzioni di rigenerazione comuni basate sulla cultura.

Ore 12.20 – Gruppi di creativi-esploratori. Campi di indagine: le relazioni con l’ente proprietario del Bene e dello spazio pubblico, il bene e lo spazio pubblico d’uso, la dimensione della gestione del bene, il contesto culturale e sociale.

Ore 12.45 – Scioglimento della plenaria – Breve riunione di coordinamento con referenti dei gruppi, artisti e responsabili per l’attuazione.

Ore 13.00: light lunch.

Ore 15.00 – 17.00 – L’esplorazione dei luoghi – 3 Visite parallele performative nei luoghi (Parco dei Colori, Trax Road, MUST) e attività laboratoriali, a cura dei 3 gruppi di lavoro – Uso di materiali informativi, compilazione individuale di google form, appunti di gruppo.