A Bari la trilogia “La città dei miti” del Teatro dei Borgia

16

terminati-lavori-a-bari-vecchia

Grazie al patrocinio di Comune e Amtab gratis lo spettacolo “Medea per strada”

BARI – Domani, giovedì 8 ottobre, alle ore 21.30, le assessore alle Culture, Ines Pierucci, e al Welfare, Francesca Bottalico, assisteranno allo spettacolo “Medea per strada”, uno dei titoli della trilogia “La Città dei Miti” del Teatro dei Borgia, che affronta il tema della “tragedia dello straniero” raccontando la storia di una giovane donna migrante, finita nel racket della prostituzione.

A Bari la trilogia – composta da “Eracle, l’invisibile”, “Filottete, dimenticato” e “Medea per strada”, tutti per la drammaturgia di Fabrizio Sinisi e la regia di Gianpiero Borgia – fa tappa dall’8 all’11 ottobre al Nuovo Teatro Abeliano.

Grazie al patrocinio del Comune di Bari – assessorato alle Culture e dell’Amtab spa, lo spettacolo “Medea per strada” sarà gratuito per chi voglia assistervi (prenotazione obbligatoria via whatsapp al 347 0152751). Si tratta di un’esperienza che va oltre il semplice assistere ad uno spettacolo teatrale: gli spettatori, infatti, vengono invitati a salire su un autobus, che parte e percorre le strade della prostituzione. Lungo il percorso l’attrice, Elena Cotugno, sale a bordo e racconta la storia di una giovane migrante, scappata dal proprio Paese, arrivata in Italia e finita a prostituirsi per amore di un uomo da cui si crede ricambiata e da cui ha due figli. L’empatia che si crea tra gli spettatori e l’attrice determina la replica. All’interno del veicolo scorre un racconto interiore, intimo e mitico a un tempo. All’esterno scorre la strada, quella stessa che tutti i giorni ci risulta indifferente e che così prende un senso.

Il programma de “La Città dei Miti”, a Bari dall’8 all’11 ottobre 2020

· “Eracle, l’invisibile”con Christian Di Domenico, affronta il tema della “tragedia della paternità” raccontando la storia di un padre la cui vita inciampa in un evento imprevisto e lo precipita nell’agone del declino economico dei genitori separati.

ore 18.30 Nuovo Teatro Abeliano, via Padre Kolbe 3

· “Filottete, dimenticato” con Daniele Nuccetelli, descrive il tema della “tragedia della vecchiaia”, narrando la vicenda di un anziano affetto da demenza e condannato all’emarginazione e all’isolamento dalla comunità prima e dalla famiglia poi.

ore 20.00 Nuovo Teatro Abeliano, via Padre Kolbe 3

· * “Medea per strada” con Elena Cotugno, lavora sul tema della “tragedia dello straniero” raccontando la storia di una giovane donna migrante, finita nel racket della prostituzione per amore di un uomo da cui si crede ricambiata e da cui ha due figli.

ore 21.30 spettacolo in autobus – partenza dal Nuovo Teatro Abeliano

*spettacolo gratuito con prenotazione obbligatoria

“La Città dei Miti” è una coproduzione di Teatro dei Borgia, Centro Teatrale Bresciano e Festival delle Colline Torinesi realizzata con il supporto e la cooperazione al progetto sociale de La Rete di Brescia e con il sostegno della Regione Puglia.